Anche dalla Sud cori contro Napoli

(S. Carina) - Poco importa che siano cori che ogni domenica vengono intonati allo stadio. E interessa ancora di meno l'opinione pubblica che in curva vengono cantati da una decina di anni. In un momento di massima attenzione e sensibilità a seguito della vicenda Koulibaly ieri sera non sono passati inosservati e

Di Francesco: “Stiamo crescendo come gruppo”

Di Francesco

(...) Il salto ai quarti di Coppa Italia infrange un tabù nella carriera in panchina di Di Francesco. Ma la vittoria contro l’Entella regala ben altro, oltre all’obiettivo della qualificazione. «Stiamo crescendo come squadra e di questo ne sono contento. Sta venendo su l’identità del gruppo. Dobbiamo competere per più traguardi.

Una Roma Schick

(T. Carmellini) - Nessuna sorpresa, la Roma fa il suo ed è ai quarti di finale di Coppa Italia spazzando via una tradizione negativa che dava, negli ultimi anni, sempre qualche “intrusa” tra le prime otto: stavolta invece avanti tutte le teste di serie. Troppa la differenza con l’Entella che

Coppa Italia, Roma-Virtus Entella: le pagelle dei quotidiani

Ecco di seguito riportate le pagelle di Roma-Virtus Entella dei principali quotidiani: IL MESSAGGERO Olsen 7 Karsdorp 6 Fazio 6 Jesus ng Kolarov 6 Cristante 6,5 Pellegrini 7 Under 7 Pastore 6 Kluivert 6,5 Schick 8 Marcano 7 Zaniolo ng Riccardi ng Di Francesco 6,5 CORRIERE DELLO SPORT Olsen 7 Karsdorp 6,5 Fazio 6 Jesus ng Kolarov 6 Cristante 6,5 Pellegrini 6 Under 6 Pastore 6 Kluivert 6,5 Schick 8 Marcano 6,5 Zaniolo ng Riccardi ng Di Francesco 6,5 GAZZETTA DELLO SPORT Olsen 6,5 Karsdorp 6,5 Fazio 7 Jesus ng Kolarov 7 Cristante 7 Pellegrini

Di Francesco non si accontenta: “Schick? Bravo ma avrebbe dovuto segnare di più“

(G. Lengua) - «Schick non deve accontentarsi». Eusebio Di Francesco non si addolcisce nemmeno dopo la doppietta segnata da Patrik in Coppa Italia e sprona l'attaccante ceco a fare di più anche quando l'obiettivo sembra raggiunto: «Poteva fare altri gol, deve sempre coltivare questa cattiveria anche in allenamento. Ha tempi diversi di maturazione, gioca in una

Patrik rinasce sotto il segno del mental coach

(M. Ferretti) - Affidatosi da poche settimane a un rinomato mental coach, uno di quelli che si fanno pagare anche solo per dirti “Buongiorno, oggi c’è il sole”, Patrik Schick è riuscito a segnare uno dei gol più veloci della storia della Roma alla prima partita da coccolato o stimolato speciale. Non solo quello, però:

Top