Il Tempo Ranieri sogna Kolarov e Under

(E. Menghi) - Sette giorni di fuoco in cui Ranieri si aspetta risposte dalla Roma. Dal Napoli alla Sampdoria, passando perla Fiorentina: tre partite cruciali concentrate in una settimana che potrebbe essere decisiva per il futuro del club. Ecco perché il tecnico fa la conta dei disponibili, sperando di ritrovare

Leggo Ritorno al futuro

De Rossi

(F. Balzani) - Vedi Napoli, e poi soffri. Potrebbe essere questo il titolo della diciasettima puntata di De Rossi con la Roma. Una serie che non stanca mai, ma che rischia pure di essere l'ultima per l'ex Capitan Futuro. Quello appena passato dallo storico numero 16 giallorosso è stato un autentico girone dantesco tra

MANOLAS: “A Roma ho la mia vita, qui sto bene”

Manolas

«A Roma ho la mia vita, qui sto bene». Poche parole sulla Roma, ma abbastanza per rassicurare sul suo futuro. Kostas Manolas si è espresso così in un'intervista alla televisione greca in cui ha ripercorso il suo passato e parlato della sua vita da calciatore. «La mia vita è molto

Lite Dzeko-El Shaarawy, nuovi retroscena. Ranieri: “Faccio entrare i tifosi a Trigoria”

Nuovi retroscena sulla lite furiosa scatenatasi durante Spal-Roma tra Edin Dzeko e Stephan El Shaarawy. Pare che l'attaccante bosniaco, particolarmente infuriato per alcune decisioni arbitrali nel primo tempo, sia venuto alle mani col 'Faraone', tanto da prenderlo per la maglia e attaccarlo al muro durante l'intervallo del match. L'intervento tempestivo

Ecatombe infinita per la Roma

El Shaarawy

(A. Austini) - Cadono come mosche. Al ritmo di uno al giorno. La Roma accoglie in infermeria l'ennesima «vittima» della stagione: Stephan El Shaarawy ha lasciato ieri il ritiro della Nazionale dopo aver accusato un risentimento al polpaccio prima della gara con la Finlandia, che ha seguito dalla panchina. Quindi

Scalata Nicolò, è sempre più Zani..oro

Zaniolo

Nicolò Zaniolo sembra avere i crismi del successo. Basti pensare a una coincidenza: il 10 ottobre 1998 proprio a Udine esordiva in Nazionale un ragazzo che si chiamava Francesco Totti. Aveva 22 anni e tanta storia da scrivere. Ebbene, poco più di vent’anni più tardi, appena 19enne, è toccato ad

Top