Perotti ci spera: ripartire contro il “suo” Genoa

Genova è la città dove è nato Francesco, il suo primo figlio. Ma è anche la città dove Diego Perotti, che per i tanti infortuni tra Spagna e Argentina temeva di smettere, si è sentito di nuovo un calciatore. A Genova e al Genoa è legatissimo, nonostante quell'esultanza all'ultimo minuto il giorno dell’addio di Totti. È passato un

Di Francesco: “Roma rialziamoci”

(E. Menghi) - Lui non scappa, Monchi non lo caccia: questione di abitudini. Ma prima o poi anche quelle più vecchie, e salde, crollano se non portano a nulla di buono, se la realtà spinge verso il cambiamento. Tutto dipende da questa notte, contro il Genoa, in un Olimpico che si fa specchio del momento

Roma-Genoa, le probabili formazioni dei quotidiani

Ecco di seguito riportate le probabili formazioni di Roma-Genoa dei principali quotidiani nazionali: GAZZETTA DELLO SPORT: Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Zaniolo; Under, Kluivert. CORRIERE DELLO SPORT: Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Zaniolo; Under, Kluivert. IL MESSAGGERO: Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Zaniolo;

Di Francesco: “Io non scappo”. E disegna una Roma mai vista

Di Francesco

Per adesso paga Schick, lunedì non si sa. Molti indizi portano a pensare che Eusebio Di Francesco - stasera all'Olimpico, contro il Genoa dell'ex Cesare Prandelli - lascerà in panchina l'attaccante ceco (un solo gol in campionato in 541 minuti di impiego) per schierare un inedito 3-4-2 con Zaniolo «falso nuove» tra  Cengiz Under e Kluivert.  Il rientro di Edin Dzeko - che

Di Francesco Rischiatutto

(U. Trani) - Il digiuno dura da 36 giorni, dalla vittoria casalinga dell’11 novembre contro la Sampdoria. Ma, mai come stasera (ore 20,30), la Roma si deve riabilitare davanti al suo pubblico, ritrovando il successo. Perché il campionato e la zona Champions non aspettano certo i giallorossi che vanno al minimo. E soprattutto

Schick fuori. C’è Zaniolo “falso nove”

Zaniolo

(E. Menghi) - Zaniolo e la difesa a 3 sono le mosse di Di Francesco per la sfida decisiva col Genoa. Il tecnico ha provato il 19enne ex Inter come centravanti atipico, falso nove di una Roma che ritroverà quello «vero», Dzeko, in casa della Juventus (ci prova anche El Shaarawy, Pellegrini col Parma) e nel frattempo non è riuscita a fare

Balzaretti: “Lavoro nella Roma e tifo per i giallorossi. Florenzi? È uno dei migliori terzini d’Europa”

Federico Balzaretti, dirigente della Roma, ha rilasciato un'intervista parlando di alcuni temi giallorossi, ma anche del Derby della Mole, essendo lui un doppio ex. Queste le sue parole: Balzaretti, è sempre tifoso granata? Lavoro nella direzione sportiva della Roma. Tifo per i giallorossi, specie in questo periodo. Il Toro per me ha sempre significato tanto,

Schick, ultima chance per il grande assente

Schick

(S. Carina) - Ultima chiamata. Non solo per Di Francesco. Schick è al bivio. Con il prossimo rientro di Dzeko, l’attaccante ceco ha la gara con il Genoa per battere un colpo. Anche l’alibi della scarsa continuità ormai è venuto meno. Con il ko del bosniaco, Patrick è sceso in campo dal primo minuto per 6

Torna De Rossi e va in panchina. Dzeko migliora

De Rossi

Il match con il Genoa è alle porte ma l’infermeria giallorossa rimane gremita. La notizia positiva è il rientro in gruppo di De Rossi, il quale sarà convoncato ma non scendera in campo. L’obiettivo è riaverlo in condizioni ottimali per la Juventus. Per la trasferta di Torino potrebbero tornare anche Dzeko ed El Shaarawy, mentre non dovrebbe farcela Lorenzo

Monchi rilancia: subito 3 rinforzi

Monchi

(U. Trani) - Monchi vola lunedì negli States. Non da turista, però, in stile cinepanettone. Niente Natale a Boston, dunque. Anche se sono in arrivo le feste, non è tempo né di vacanze né di divertimenti fuori porta. Pallotta, guardando quanto è accaduto da quasi 3 mesi a Trigoria, aspetta il suo ds

Top