IL ROMANISTA “Nulla da chiarire. Il lavoro paga”

(B. De Vecchi) - Tre gol nelle qualificazioni ai Mondiali. Il terzo, quello della certezza, del 3-1, è arrivato su una punizione calciata da De Rossi. Colpo di testa di Osvaldo e go’! Pare fatto apposta, pare uno scherzo del destino. I due giocatori della Nazionale più sotto ai riflettori decidono la partita con

IL TEMPO “Do sempre il massimo”

(A. Serafini) - La Roma nazionale trascina gli azzurri di Cesare Prandelli, che con De Rossi prima e Osvaldo poi lanciano un bel segnale nella capitale, spondaZeman. E per l’italo argentino, la visione di microfoni e telecamere, consegna la possibilità dell’ultima parola, almeno per il momento: «Tutto si può dire tranne che non

IL MESSAGGERO Osvaldo: “Poco impegno? È tutto falso”

(A. Angeloni) - Osvaldo e Destro non sono una coppia e in questo Prandelli dà ampia ragione a Zeman: Dani infatti gioca (bene e segna), Destro no. De Rossi pensa alle sue cose, per Zdenek quindi merita la panchina (non in assoluto, ovvio), per il ct della nazionale assolutamente no.Anche Daniele gioca

IL ROMANISTA De Rossi e Osvaldo salvano l’Italia

(D. Giannini) - Prima De Rossi, poi Osvaldo. Due colpi di testa. Uno in tuffo sotto la traversa, l’altro in girata all’incrocio e l’Italia si salva dall’imbarazzo di un pareggio contro l’Armenia che avrebbe complicato il cammino verso i mondiali del 2014 che ora pare tutto in discesa. A Yerevan finisce 3-1 per la formazione di

IL MESSAGGERO Sul campo la risposta a Zeman

(U. Trani) - La risposta dei campioni è bella e diretta. Sul campo, come dovrebbe essere sempre, e a Zdenek Zeman che li ha accantonati domenica scorsa in campionato. Daniele De Rossi e Dani Osvaldo decidono la sfida di Yerevan e lanciano l’Italia che adesso è da sola in testa al gruppo B

IL MESSAGGERO Italia in giallorosso

(L. Danza) - Tre punti d'oro, sudati, ma meritati. Nonostante un arbitraggio a dir poco discutibile, l'Italia c'è. Gioca bene, crea, spreca, soffre oltremodo in difesa, ma alla fine vince. L'unica cosa che contava per proseguire in testa al girone il cammino verso i mondiali. Di Pirlo, De Rossi ed Osvaldo

IL TEMPO Prandelli ringrazia Zeman

(S. Pieretti) - Tre punti preziosi. L’Italia detta legge, segna, soffre, viene raggiunta, sembra sul punto di cedere, poi rialza la testa e vince. Tutto in novanta minuti, con la nazionale di Prandelli che gioca a sprazzi, sbaglia troppo soffrendo oltremodo le ripartenze e la velocità degli attaccanti armeni, poi si ritrova: alla

IL ROMANISTA Forti e sereni, la Roma aspetta lui e Daniele

(C. Zucchelli) - Sereno. Tranquillo. Pronto per dare il massimo in Nazionale, come è giusto che sia e come ha dimostrato ieri sera. Walter Sabatini ha trovato così Daniele De Rossi quando, un paio di giorni fa, lo ha chiamato per sapere come stesse dopo tutto quello che era successo domenica scorsa a

IL ROMANISTA Stek si riposa, bene Florenzi

(C. Zucchelli) - Novanta minuti in campo, novanta minuti da spettatore non pagante. E per la Roma è una buona notizia.L’Olanda di Maarten Stekelenburg vince a Rotterdam 3-0 contro Andorra e il portiere romanista praticamente non si sporca neanche i guanti in una partita che la formazione di van Gaal domina dal primo all’ultimo

Top