Spal-Roma, RANIERI: “Siamo stati poco squadra, persi tutti i duelli. Senza Champions sarà rivoluzione”

Le parole di Claudio Ranieri al termine di Spal-Roma:

Difficile vincere le partite quando si perdono tutti i duelli.

“Vero, siamo stati poco squadra, senza una buona organizzazione. Abbiamo perso tutti i duelli, loro hanno vinto ogni contrasto. La Spal era una squadra disperata e giustamente nel secondo tempo hanno perso tanto tempo per rompere i ritmi”.

Ma perché si perdono i duelli?

“Un po’ tante cose diverse, alcuni calciatori non hanno nelle corde i contrasti, altri non hanno fiducia e non si è determinati a vincere un duello. Tra noi e loro chi era più determinato erano loro. L’autostima è uno dei problemi, poi dobbiamo essere più squadra e a livello fisico dobbiamo migliorare. Abbiamo corso tanto e male”.

Sugli errori tattici in attacco…

“Si fanno errori, in contropiede potevamo colpire all’inizio, Schick doveva dare quel pallone a Dzeko. Non so perché non l’ha giocata bene, bisogna leggere queste situazioni”.

Roma troppo passiva nel cambio di tipo di gioco?

“Si, ma bisogna anche avere la forza di pressare, se non la hai bisogna restare più indietro”.

Due episodi da moviola dubbi in favore della Spal…

“Noi siamo in panchina, non possiamo vedere tutto. Facciamo meno polemiche e aiutiamo gli arbitri. Se qualcosa non è andato lo vedranno gli uomini della VAR. Io sono positivo, gli arbitri possono sbagliare e per quello ci sono guardalinee, quarto uomo e VAR”.

Hai la percezione che molti calciatori si stiano giocando la permanenza alla Roma?

“E’ quello che gli ho detto. Se la Roma va in Champions League c’è un programma, sennò si cambia aria in parecchie. Devono meritarsi quello che guadagnano. Abbiamo perso con una squadra che è umile, quadrata e guadagna meno. Rivoluzione? Senza l’introito Champions qualcosa cambierà…”

Fonte: Sky Sport

Top