Roma-Sassuolo, Emerson Palmieri: “Un onore per me essere accostato alla Nazionale italiana” (VIDEO)

Il terzino della Roma Emerson Palmieri ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine di Roma-Sassuolo. Queste le sue parole.

EMERSON PALMIERI IN MIXED ZONE

Voltato subito pagina dopo la sconfitta in Europa League?

“Sì, era importante vincere anche se giovedì abbiamo fatto una buona gara, abbiamo vinto però siamo usciti. Oggi era importantissimo vincere e giocare bene”

Cosa pensi di queste voci su un tuo futuro nella Nazionale italiana?

“Per me è un grande onore essere accostato a una grande Nazionale come quella italiana. Bisogna vedere, stiamo aspettando i documenti”

Risolto i problemi al tendine?

“Non sono al 100% sulla coscia sinistra, ma abbiamo fatto un buon lavoro con i dottori e abbiamo gestito questi 15 giorni”.

EMERSON A ROMA TV

Cerchi di più il gol?

“Lo provo sempre in allenamento, l’ho fatto con il Villarreal e anche il mister me lo chiede in allenamento. Ho questa qualità e ci devo provare e oggi per poco non facevo un bel gol”.

Il modulo?

“Nel primo tempo eravamo a 3, nel secondo a 4, ma quando ci alleniamo lo facciamo su entrambi i moduli per questo non ci cambia molto nè a me nè a Bruno Peres”.

Cosa è successo nei primi minuti?

“Noi pensiamo partita dopo partita, il Lione è ormai passato. Il Sassuolo andava avanti in velocità e abbiamo sofferto un po’, nel secondo tempo abbiamo fatto bene le marcature facendo una grande gara”.

La sosta?

“Si, c’era stanchezza, siamo umani. La sosta farà bene a tutti. Dobbiamo recuperare in vista di varie partite ravvicinate da preparare bene. Non sono al 100%, ma con i dottori abbiamo gestito bene il mio problema ma nella sosta farò terapie per stare al 100%”.

La Nazionale Italiana?

“Sono molto contento per la possibilità, ringrazio la Roma la squadra e il mister. E’ un onore per me, io ci sono. Se continuo a fare bene qua le cose verranno da sole”.

Top