Il dottor Dzeko laureato a Sarajevo

E ora non chiamatelo solo bomber, ma pure Dottor Dzeko. Il bosniaco, infatti, si è laureato in gran segreto in management dello sport. Si tratta di un diploma di tipo universitario che Dzeko ha ottenuto lunedì dopo aver sostenuto esami per circa tre anni alla facoltà di Sport ed educazione

Ansia Manolas. E si realizza un nuovo campo

Manolas

Manolas fa gol con la Grecia, però esce per infortunio mettendo in allarme la Roma. Patrik Schick invece sembra non preoccupare troppo, mentre continua a fare differenziato Florenzi. Monitorato quotidianamente Pastore. Sul fronte strutture la dirigenza ha deciso la costruzione di un nuovo campo di allenamento. In prospettiva inoltre potrebbe

Schick c’è, Florenzi tenta il recupero

Un sollievo e qualche dubbio. Di Francesco ha ritrovato ieri Schick e il primo plotone di nazionali di rientro a Trigoria. Per tutti un lavoro di scarico programmato, il ceco si è sottoposto inoltre a un esame strumentale che ha confermato le prime impressioni: dietro al fastidio all'inguine accusato dall'attaccante

Il nuovo stadio resta senza “tutor”

Sono trascorsi già 62 giorni da quando il sindaco di Roma, Virginia Raggi, annunciò la volontà dell'Amministrazione comunale di trovare un "soggetto terzo" cui affidare il controllo sugli studi sui flussi di traffico prodotti dal costruttore Luca Parnasi - patron della Eurnova, partner della Roma di James Pallotta nel progetto

Mercato Roma, nel mirino dei giallorossi c’è anche Praet

Rinforzare il centrocampo: questo l'imperativo romanista per l'imminente sessione di mercato. Occhi puntati, allora, su Dennis Praet, centrocampista belga della Sampdoria. La società giallorossa - che ha seguito in questi mesi la crescita dell'ex Anderlecht - avrebbe incassato anche il gradimento del calciatore al trasferimento nella capitale. Praet ha una

De Rossi, la Felberbaum: “Io, rimasta in Italia per Daniele”

Sarah Felberbaum, attrice e moglie del calciatore della Roma Daniele De Rossi, ha rilasciato una lunga intervista alla rivista Vanity Fair. Queste le parole: "Lo avevo già incontrato, tornai a frequentarlo allora ed ebbi l’intuizione di fermarmi perché stavo vivendo finalmente qualcosa di vero e diverso da quel che c’era stato

Top