Roma-Lione, El Shaarawy: “Tanto impegno, poco da recriminare”

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma, è stato intervistato al termine di Roma-Lione. Queste le sue parole:

EL SHAARAWY A SKY

Oggi ci avete provato fino alle fine…

“Penso che c’è da recriminare poco, forse soltanto la partita d’andata. Perché lì 4 gol sono stati un po’ tanti. Questa sera abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, è mancato solo il gol. Però c’è stata una grande prestazione con tanto impegno e aggressività. Purtroppo ci è andata male”.

Ci sono buone notizie dentro questa partita?

“Sì perché alla fine abbiamo vinto, di positivo c’è quello. Di negativo ovviamente c’è il non passaggio del turno, è una sconfitta pesante. Ci credevamo tanto in questa Europa League. Adesso concentriamoci sul campionato e cercare di fare la rimonta con la Lazio in Coppa Italia”.

La Roma ha ancora energia?

“Ma assolutamente, solo nell’ultimo periodo abbiamo fatto dei passi falsi. La squadra è questa, è forte. E’ una squadra che dall’anno scorso ha fatto una serie di grandi partite. Dobbiamo continuare da qua e da questa vittoria, anche se non è bastata. Siamo fiduciosi per la fine del campionato”.

EL SHAARAWY A ROMA TV

Ci è mancato poco…

“L’abbiamo visto tutti, ci abbiamo creduto tutti facendo la partita che dovevamo fare, di grande spirito e grande aggressività, così come avevamo fatto a Lione perché la partita l’abbiamo fatta noi sia nel primo tempo dell’andata che oggi. Usciamo vittoriosi ma non è bastato, dobbiamo ripartire da questa vittoria perché la risposta c’è stata e il gruppo è forte. Dobbiamo buttarci subito sul campionato e sulla Coppa Italia”.

C’è stata sfortuna?

“Un po’ tanta, perché le occasioni le abbiamo create dall’inizio e in campo ci siamo stati solamente noi. Per cui c’è rammarico e delusione, si poteva fare benissimo. Il rammarico è più per la partita d’andata e per i due gol presi gli ultimi minuti, avremmo potuto fare meglio ma resta comunque la buona partita di stasera”.

Cosa ti aveva chiesto il mister?

“Di prendere palla e puntare l’avversario perché era stanco e noi spingevamo. Quello è stato il mio compito e credo di averlo fatto abbastanza bene. La palla che ho avuto per il 3-1 me la ricorderò perché era importante ma purtroppo non è entrata. Dobbiamo pensare al campionato e alla partita con la Lazio, quella è una rimonta che dobbiamo assolutamente fare”.

Il pubblico vi ha aiutato…

“Si dobbiamo ringraziarli per questo, vorremmo lo stadio sempre così. Anche durante il campionato ci avrebbe dato una mano in più così come la curva, perché è un ambiente spettacolare in cui tutti lottano per un unico obiettivo, loro fanno una grande parte. Speriamo di riaverli così anche contro la Lazio”.

Top