Roma-Spezia, FONSECA: “Su Dzeko ho già parlato, non dirò altro. Rispettate la Roma, non è la partita della svolta ma quella della continuità“

Queste le dichiarazioni di Paulo Fonseca, allenatore della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con lo Spezia:

FONSECA A SKY SPORT

Risposta compatta della squadra. La sua corsa dopo il gol di Pellegrini spazza via ogni dubbio?
E’ stato un momento emozionante, era un’ingiustizia non vincere questa partita. Una partita che abbiamo meritato di vincere e l’esultanza è stato un momento di squadra in cui abbiamo dimostrato di essere tutti uniti

Riuscirà a recuperare il rapporto con Dzeko?
Di questo ho parlato ieri e non voglio più parlarne

Era con Tiago Pinto nel prepartita…
Sì è normale, osservavo il riscaldamento con lui. E’ una situazione normale

Ammette che ci sono problemi con Dzeko?
Come detto non voglio più parlarne. Capisco la sua curiosità ma non voglio parlarne. Ciò che è importante è quello che abbiamo fatto oggi qui e la vittoria della squadra.

32 gol subiti. Sono tanti, errori individuali o di squadra?
E’ un errore di squadra. Io sono il primo a sbagliare quando prendiamo gol ma penso che le circostanze dei gol dello Spezia sono circostanze strane. Lo Spezia non ha creato situazioni per segnare 3 gol. Aver subito 3 gol oggi è ingiusto

Mayoral può essere il titolare di una Roma che punta alla Champions?
Ha fatto una buona partita in coppa, semplicemente non ha trasformato le occasioni. Oggi ha fatto bene e qui tutti sono titolari e possono aiutare la squadra. E’ in un buon momento.

Le danno fastidio le critiche nei suoi confronti?
No, sono concentrato sulla squadra. E’ difficile vedere che a volte si tratta la Roma, non Fonseca, in un modo un po’ diverso. Nonostante la nostra posizione, sembra che siamo ultimi in classifica. Qui non si tratta di Fonseca, ma della Roma. La Roma deve essere rispettata un po’ di più.

Si faceva il nome di altri allenatori…
Non vedo, non sento e non parlo, sono concentrato solo sul nostro lavoro.

FONSECA A ROMA TV

Quello di oggi un episodio positivo che può cambiare il percorso della Roma
Molto positivo, se non avessimo vinto sarebbe stata un’ingiustizia. Molti di questi ragazzi avevano giocato 120 minuti in Coppa, oggi hanno dimostrato che volevano vincere e abbiamo vinto

La squadra è sembrata unita?
Si la squadra è unita, abbiamo meritato il gol nel finale e questo è lo spirito che mi piace

La prestazione di Pellegrini?
Gli attaccanti oggi dovevano attaccare la profondità, l’avevamo preparata così e oggi Pellegrini, Carles e Borja hanno fatto una grande partita.

Perché la difesa va in difficoltà nei singoli?
È un momento così, non è una questione di organizzazione. Siamo in un momento in cui sbagliamo e gli avversari fanno subito gol. Dobbiamo lavorare per evitare certi momenti, lo Spezia non meritava di fare 3 gol. Ma abbiamo creato tanto e abbiamo vinto.


FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

La sua analisi della partita partita
È stata una partita molto emozionante. Il risultato è ingiusto per quello che ha fatto la squadra. Avremmo meritato di vincere con un altro risultato, abbiamo dimostrato un grande spirito

La gara di oggi è la risposta all’eliminazione in Coppa Italia?
E’ stata una partita che volevamo vincere. Per noi era fondamentale solo questo

E’ la partita della svolta?
In questo momento la Roma è al terzo posto in attesa delle altre. Non deve essere la partita della svolta, ma della continuità. Sembriamo una squadra all’ultimo posto, ma non è così. Siamo messi bene in classifica e abbiamo dimostrato ambizione.

Top