Roma-Inter, MANCINI: «Tante squadre calano nella ripresa, non solo noi. Oggi per fortuna nessun blackout»

Queste le dichiarazioni di Gianluca Mancini, difensore della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con l’Inter:

MANCINI A DAZN

Come mai vi siete spenti in avvio di secondo tempo?
È la nostra etichetta, caliamo in avvio di secondo tempo… Ma vedo tante squadre che calano nella ripresa, giochiamo ogni 3 giorni, è difficile mantenere il ritmo per 90′. Bisogna essere bravi a concedere poco quando abbassano i ritmi, ma alla fine siamo tornati a ritmi alti. È normale, tutti abbassano i ritmi, possiamo dire magari anche che l’Inter nel primo tempo non aveva il nostro passo. Sono partite difficile, giochiamo ogni 3 giorni, ripeto, non bisogna prendere gol quando abbassiamo il ritmo


MANCINI A ROMA TV

E’ stata una battaglia, c’è più rammarico o consapevolezza dei mezzi della squadra?
C’è un po’ tutto. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, abbiamo concesso una sola occasione a Lukaku e Pau ha fatto una grande parata. Nel secondo tempo l’Inter ha alzato i ritmi e non siamo stati bravissimi, dobbiamo migliorare. Poi nel secondo tempo siamo tornati quelli del primo, la cosa importante è che non c’è stato il blackout. Siamo rimasti sempre in partita.

Sembrava una partita di Premier League…
Siamo due squadre molto fisiche, con qualità. Pioveva, il campo era così così. Sono partite belle, abbiamo fatto una buona partita.

Avete avuto la sensazione o l’incubo di Napoli e Bergamo?
Incubo no, giochiamo a calcio e facciamo la cosa più bella. Le partite con Napoli e Atalanta ci sono servite da lezione. Abbiamo preso un uno-due, ma siamo rimasti in partita. Ci sono momenti buoni per noi e per loro. Il nostro momento era ottimo e potevamo cercare qualcosa in più, ma non è venuto.

Vi siete parlati per uscire da questa situazione?
Le partite con Napoli e Atalanta erano state bruttissime. Anche noi giocatori ci parliamo e capiamo i momenti, se continui a fare gli stessi errori non sei intelligente. Giochiamo tanto ogni tre giorni ed è normale avere dei cali. Bisogna essere bravi quando abbassiamo intensità a concedere poco e tenere duro. Per migliorare e rimanere alti in classifica bisogna fare di più e non prendere quei gol, bisogna essere più tosti su ogni gol.

Top