Smalling: “La Roma è favorita in Europa”

(F. BIAFORA) – “La Roma ha tutte le possibilità di vincere l’Europa League, parte tra le favorite”. Senza alcuna paura e con tanta sicurezza dei propri mezzi Smalling si è presentato alla sua nuova tifoseria. Il difensore centrale ha fissato subito in alto l’asticella, facendo capire alla platea che il gioco di Fonseca è ideale per le sue caratteristiche: “Sarebbe bellissimo rivincere in Europa, c’è subito stata sintonia con il mister, ho capito che vuole una squadra che pressa, difensori aggressivi, pronti e rapidi a controllare la profondità alle spalle. E’ stata una gran bella settimana. Mi piace giocare alto, essere aggressivo e giocare in anticipo, è un tipo di calcio adatto a mostrare le mie qualità”. Il classe ’89 inglese, che manterrà la propria dieta vegana (non assume proteine animali o provenienti da prodotti derivati), non si è posto alcun problema nel momento in cui gli è stata prospettata la possibilità di trasferirsi in Serie A in prestito secco dal Manchester United: “E’ un’opportunità stimolante. A fine stagione vedremo, se tutto sarà andato per il meglio e se il club sarà soddisfatto, per me sarebbe un piacere restare anche a lungo termine”.

La nota stonata della giornata è stata la conferma della lesione al bicipite femorale della coscia destra subita da Under in nazionale: il turco la prossima settimana svolgerà ulteriori esami per conoscere dettagliatamente l’entità del danno muscolare e la relativa prognosi. L’argomento infortuni (Fazio si è allenato con il gruppo) è stato analizzato da De Sanctis, che ha glissato sul tema Baldini: “Le cose non sono iniziate nel verso giusto, ma vorrei allontanare qualsiasi tipo di alibi e vorrei che venisse portata avanti una cultura della responsabilità. E’ stata fatta una ristrutturazione dello staff medico, ci aspettiamo meno infortuni dello scorso anno. Non siamo preoccupati”.

Intanto procede a rilento la vendita dei biglietti per la prossima sfida interna contro il Sassuolo: sono stati staccati quasi 3mila tagliandi, che vanno ad aggiungersi agli oltre 21mila tifosi già abbonati. Nelle prossime settimane è poi in programma un appuntamento tra Petrachi – pronto a parlare del calciomercato appena concluso in occasione della presentazione di Mkhitaryan – e l’agente di Bouah per discutere di un nuovo rinnovo di contratto. Il giovane terzino, impegnato in questi giorni con l’Italia Under 19, aveva firmato a gennaio fino al 2021 a cifre superiori ai nuovi parametri stabiliti per i giocatori del settore giovanile: le parti cercheranno di trovare un punto d’incontro per prolungare un matrimonio che dura già da otto anni.

Ieri è andata poi in scena un nuovo botta e risposta sull’asse Roma-Torino tra Petrachi e Cairo, che ha accusato il suo ex dirigente di aver dato garanzie a Nkoulou su un probabile addio estivo: “Il procuratore di Nicolas mi ha detto che c’era stata una promessa da parte dell’ex ds di cedere il giocatore, ma a me non era mai stata detta”.Il ds salentino ha replicato al presidente granata con una dichiarazione all’Ansa: “Non ho mai promesso a Nkoulou né tantomeno al suo agente un’eventuale cessione. Cairo sa perfettamente come siano andate le cose e lo sanno anche i diretti interessati. Mi auguro di non essere più tirato in ballo sul Torino, a cui auguro le migliori fortune”.

Fonte: Il Tempo

Top