Roma, El Shaarawy: “La litigata con Dzeko? Tutto risolto, tra di noi c’è intesa. Futuro? Qui sto bene, parlerò con la società a fine stagione”

El Shaarawy

StephanEl Shaarawy, attaccante esterno della Roma, è stato intervistato alla vigilia del match con il Cagliari. Queste le sue dichiarazioni:

Si aspettava una lotta Champions cosi equilibrata?
Ci sono 7 squadre in lotta, una cosa inaspettata ma no troppo, tante hanno dimostrato di poter competere. Ci sono stati meriti ma anche demeriti, anche chi sta in alto ha perso punto dando modo alle altre di restare agganciare. In questo finale di stagione conta la forma fisica e l’aspetto mentale, ma soprattutto l’esperienza

Il Cagliari?
Una squadra di tutto rispetto, arriva da 3 risultati utili come noi, ha sempre segnato e vorranno ancora dire la loro. Servirà una partita di grande attenzione, come fatto in queste ultime 3 partite. Servirà grande spirito.

Doppia cifra e capocannoniere della Roma.
Significa molto, mi sono tolto delle soddisfazioni. Ho trovato più continuità e sono felice di come sto giocando, ho lavorato molto su me stesso anche a livello mentale e ora sto raccogliendo i frutti

L’intesa con Dzeko?
Ci stiamo trovando bene. Edin vuole giocare per la squadra e vuole sempre partecipare al gioco. La lite di Ferrara è un capitolo chiuso, ci stanno episodi negativi specie quando c’è nervosismo e stanchezza mentale. Ma è segno che tutti vogliamo fortemente qualcosa, l’importante è che tutto si sia risolto

Cosa vi sta dando Ranieri?
Ci chiede molto lavoro, specie in fase difensiva. Ultimamente sto giocando anche più dietro, ci sta dando compattezza. E’ un allenatore saggio e pragmatico, lo stiamo seguendo e si vede il suo lavoro

Il suo futuro? Si sente coinvolto nella Roma?
Si, mi sento coinvolto sempre di più. Ho detto alla società che avremmo parlato a fine anno, ma qui sto bene. Ora voglio pensare solo alla Champions

La Nazionale, ora sono 5 i giallorossi in azzurro.
Segno che la Roma sta puntando sui giovani e loro stanno rispondendo bene. Pellegrini e Cristante si sono dimostrati validi e c’è stata l’esplosione di Zaniolo. Questo fa ben sperare per il calcio italiano

Fonte: Sky Sport

Top