Inter-Roma, FLORENZI: “Siamo di nuovo in carreggiata. Con Ranieri si difende in 11”

Florenzi

Parla capitan Alessandro Florenzi dopo il match tra Inter e Roma:

Tanta pressione in Italia come dice Ranieri?

“Qui a Roma certe partite le cominci a giocare 2-3 giorni prima. Vanno lasciate fuori le pressioni, le chiacchiere. Ogni giocatore deve cercare di isolarsi, questo vale a Roma come altrove”.

Roma più evoluta nella gestione del match?

“Ti dico si ma anche che prima eravamo sempre squadra. Avevamo perso di vista l’obiettivo, ora siamo in carreggiata. Oggi era l’inizio dell’ultima curva per il rush finale. Abbiamo fatto un buon primo tempo, poi loro ci hanno messo sotto e il pareggio è risultato giusto”.

Questa giornata cambia la fisionomia del 4° posto?

“Non più di tanto, finché la matematica non dà giudizi siamo tutti dentro. Ci sono ancora tante partite, la classifica non mi piace ma possiamo fare meglio. Dalla prossima daremo il 120% per la maglia”.

Riuscite a fare meglio le cose con Ranieri?

“Ci vuole tempo per far uscire la sua filosofia. Magari con Di Francesco andavamo sempre a prenderli alti, col mister Ranieri abbiamo un castello da proteggere e tutti e undici devono difenderlo. E’ la sua filosofia, ci abbiamo messo un po’ di partite a capirlo, i frutti però si stanno vedendo”.

Chi te l’ha fatto fare a giocare da terzino?

“Io nel campo ci morirei, lo rifarei 100 volte. Dall’1 all’11 vanno bene tutti, sono fatto così. A volte ho delle preferenze, giocare delle partite in altre posizioni, ma giocare dietro mi piace e esalta le mie qualità”.

Ma corriamo così poco in Italia?

“Penso ci sia una grande differenze tra correre poco e correre bene”.

Fonte. Sky Sport

Top