L’infortunio non preoccupa: Zaniolo ok

Zaniolo

(E. Menghi) – Chi ha stretto i denti alla fine non ce l’ha fatta. Zaniolo aveva dato la sua disponibilità a Ranieri, ma il polpaccio destro che gli faceva male al rientro da Oporto si è indurito costringendolo a chiamare il cambio a inizio ripresa. Tra 4 giorni si torna in campo e stavolta il 19ennne dovrebbe lasciare spazio ad altri, anche se «non è nulla di grave», spiega il tecnico. Non preoccupano neppure Schick, uscito per un crampo, e Jesus, col ginocchio destro – lo stesso a cui si era lesionato il menisco – dolorante per la bella botta presa nell’impatto col terreno al gol annullato all’Empoli. Florenzi salterà la Spal per squalifica, torneranno Dzeko, Fazio e Kolarov con la «fedina» pulita. Da valutare Pastore, che potrebbe farcela per sabato, e Under. Manolas, Pellegrini e De Rossi si rivedranno, bene che va, dopo la so-sta. Intanto l’Uefa contesta alla Roma «atti di danneggiamento» al Do Dragao, la passano liscia sia Pallotta per le frasi post-match sia Di Francesco per la mancata conferenza stampa. E, aggiungiamo, lo speaker-tifoso che alzava i cori dopo il gol sbagliato da Dzeko ai supplementari e il rigore del Porto.

Fonte: il tempo

Top