Roma, colpo Champions. Il Cagliari è terz’ultimo

esultanza Roma

L’angoscia si è impadronita definitivamente della Sardegna Arena al minuto 39 della ripresa quando Sau, dopo un liscio di Kolarov, si è fatto ipnotizzare da Alisson dopo averlo guardato negli occhi. […] E per non mortificare i segnali di ripresa di un Cagliari molto più presente, vivo, rispetto alla squadra che si ritrova prigioniera di un bilancio da 21 k.o. e un punto nelle ultime 4 partite. Così la Roma con la quarta vittoria di fila si è lanciata nelle braccia della Champions, quella salutata suo malgrado mercoledì: per stringerla, le basterà un punto nelle prossime due gare.[…] Invece il cuore del Cagliari, ora terzultimo da solo, ha battuto di una paura che sembrava lontanissima, più che sconosciuta: retrocedere in B. […]

Ribellione immediata, dopo i risultati del pomeriggio: porta cercata da Deiola dopo 17 secondi e da Farias dopo 8’, ritmo, inserimenti, verticalità per provare a cogliere di sorpresa una Roma molto più compassata. E bassa, soprattutto: nel gioco delle schermate, Ionita in versione trequartista come in nazionale mordeva De Rossi molto più di quanto Nainggolan facesse con Barella. Ma quel Cagliari è durato poco, il tempo di beccare un altro gol (l’11°) nei primi 15’: Lykogiannis, al secondo faccia a faccia con Under, si è fatto ipnotizzare da un gioco di gambe e un colpo di biliardo. […]

Denunciati due pericoli arrivati da quella fascia nel giro di 7’ […], la lettura di Di Francesco per la ripresa è stata conseguente: ritorno al fidato 4-3-3, con Gerson interno e Nainggolan esterno sinistro, per tamponare meglio la corsia. Ne è nata una Roma più equilibrata, pur se non meno intossicata dalle fatiche fisiche e nervose di Champions: sconfinate nelle distrazioni di Florenzi(Kolarov strepitoso in un recupero alle spalle di Farias) e dello stesso Kolarov, che potevano costarle molto. Però una Roma anche concreta nella sua essenzialità, disposta a soffrire e anche ansimare nel finale: come Dzeko, visto rincorrere palloni fino in difesa, per poi proteggerli in attacco. In Champions si vince, e si va, anche così.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Top