GAZZETTA DELLO SPORT Roma e quei fantasmi destinati a salutare per sempre

Ucan
Ucan

(C. Zucchelli) – Dire che sono fantasmi for­se è ingeneroso, perché di Norbert Gyomber, con la testa fasciata e sanguinante, è appesa una foto nello spogliato­io su idea di De Rossi, mentre per avere notizie di Salih Uçan basta guardare le immagini di qualunque evento della squadra e lo trovi lì: capello inconfondi­bile, espressione seriosa con ti­mido sorriso, camicia e giacca, in prima fila. Il difensore slovac­co e il centrocampista turco, do­po la partita del 20 maggio ad Abu Dhabi, saluteranno la Ro­ma perché entrambi non saran­no riscattati: il primo non rien­tra nei piani tecnici (per quanto Spalletti ne apprezzi l’impe­gno), il secondo perché Sabati­ni non può e non vuole spende­re gli 11 milioni da girare al Fenerbahçe. Alla Roma è costato 4,75 milioni, in due stagioni ha messo insieme appena 10 pre­senze e nonostante tutti i suoi compagni dicano che sia «uno di talento» non è mai riuscito ad imporsi.

CHI CI PROVERÀ – A giugno tor­nerà in Turchia, Sabatini spera di aiutarlo a trovare una siste­mazione dove esprimersi, ma certo non sarà lui il futuro della Roma. Magari lo sarà l’argenti­no Ponce, attaccante, costato più o meno quanto il prestito di Uçan, con Garcia era stato por­tato in panchina 11 volte su 11, prima di rompersi il crociato nella Youth League, contro il Barcellona: è tornato da un po’, ha segnato 4 gol in Primavera, ma Spalletti per ora non lo vede. Il nigeriano Nura, terzino de­stro preso dallo Spezia con Sa­diq, era considerato in autunno il vero rivale di Florenzi nonché erede di Maicon, ma a novem­bre gli hanno tolto l’idoneità per problemi cardiaci: ora l’ha ria­vuta, è tornato, ma il suo futuro è ancora tutto da scrivere. Pro­babile che resti a Trigoria la prossima stagione, lui meno fantasma di quello che è per la prima squadra ora Sadiq, desti­nato ad andare altrove.

FUTURO BRASILIANO – Potreb­be, invece, giocarsi le sue occa­sioni Emerson Palmieri, terzino sinistro che la Roma ha preso in prestito secco dal Santos: così come Gyomber sul sito ufficiale non c’è il comunicato del suo ac­quisto, ma la Roma potrebbe ri­scattarlo e tenerlo come alter­nativa, visto che Spalletti ne ha parlato spesso e ha dimostrato di considerarlo: una sola pre­senza con Garcia, 6 con il tecni­co toscano, l’ultima contro il Chievo. Per premiarlo, visto che sembra si alleni sempre come se dovesse giocare tutte le settima­ne, ma anche per dimostrare che a lui, in fondo, i fantasmi non piacciono poi più di tanto.

Top