ROMA-FIORENTINA Rudi Garcia: “Contento della prestazione. Importante il sostegno dei tifosi”

Rudi Garcia
Rudi Garcia

Queste le parole di Rudi Garcia nel post partita di Roma-Fiorentina:

Inizia il campionato subito sotto pressione per la vittoria della Juve ma la squadra ha risposto bene. Però non dovreste essere più concreti?
Quello che conta è che abbiamo segnato il secondo gol. Sicuro, sarebbe stato meglio se avessimo segnato più presto la seconda rete, però conta il gioco che ha sviluppato la squadra specialmente nel primo tempo. Non dimentichiamoci che abbiamo giocato contro la Fiorentina una suquadra che ha molto possesso palla e nel primo tempo l’abbiamo avuto noi. Sono contento dei giocatori che si sono molto impegnati in fase offensiva ma anche difensiva

Reparto difensivo, come è andato nonostante Gomez?
C’era anche Babacar. Sono contento perché Manolas ha saputo adattarsi subito al nostro gioco, pure Davide. Abbiamo recuperato tante palle alte, è importante.

Niente difensori nuovi?
E’ possibile che arrivi ancora un difensore

Era scatenato, cercava di chiamare l’entusiasmo della curva. Era la risposta a chi aveva perplessità?
Abbiamo bisogno dei tifosi quando si fa dura. E’ stata dura dopo un’ora, quando la Roma era alta e aggressiva poi abbiamo avuto un grande De Sanctis su punizione e su Babacar. Ha aiutato la squadra a rimanere nel risultato e nella partita. E’ questo quello che mi aspetto dai tifosi, anche loro hanno pensato e visto che era un momento duro per la squadra. Faccio un appello ai tifosi: quando si fa dura se l’Olimpico ci sostiene, i giocatori hanno più forza

La Roma con Gervinho e Iturbe è portata a divertirsi con il palleggio, ma a volte è un po’ forzato. Secondo lei non si potrebbe mantenere il palleggio ritardando i passaggi e aumentando la precisione?
Sì sono d’accordo, avevo chiesto pazienza, soprattutto con la fiorentina che giocava a rombo. Dovevamo creare spazi per verticalizzare, ma è una fase che possiamo migliorare. In tutte le amichevoli, però, non ho mai visto una Roma così sicura e con una gestione della palla così buona

In cosa deve migliorare Iturbe?
Non è lui solo, anche gli altri centrocampisti devono giocare con Manuel e le sue forze, la sua capacità di saltare l’uomo. E’ normale che abbiamo ancora tempo per imparare a sfruttare il talento di questo giocatore.

Lei ha un centrocampo meraviglioso a cui manca Strootman. Quando tornerà ha l’idea di farli giocare tutti e 4 insieme? Sarà difficile lasciare uno dei 3…
Soprattutto quando vediamo Keita che è entrato alla grande e ha dato grande fluidità

Tutti e 5 allora
Eh sì ci devo pensare…(ride)

Anche lei rinuncerà a un anno di gelato come Totti in caso di Scudetto?
No no non dico niente, così sono tranquillo: nessun fioretto (ride)

Fonte: Sky Sport

Quattro undicesimi nuovi ma sembrava che fossero nella Roma già da anni
E’ anche merito dei ragazzi penso soprattutto a Manolas che dopo due allenamenti ha capito subito cosa mi aspetto da lui, è stato aiutato alla grande da Astori, mi è piaciuta la difesa perché era un punto interrogativo, siamo stati alti per un’ora, una squadra tosta che recupera la palla

Cosa è successo dopo un’ora?
Penso che la punizione con la grande parata di De Sanctis ha rimesso la Fiorentina in partita e noi siamo andati un po’ indietro perdendo compattezza nel nostro blocco squadra, ma dobbiamo saper soffrire perché sappiamo che con Iturbe e Gervinho abbiamo velocità davanti, come è successo nel secondo gol e in altre occasioni prima

Quanto è difficile fare delle scelte? Oggi ha sacrificato Destro..
A centrocampo e davanti la rosa è perfetta, poi aspettiamo Castan e Maicon, ma quando vediamo Astori e Torosidis siamo tranquilli, abbiamo tante partite e ognuno di loro avrà la possibilità di dimostrare il talento, non vinciamo in undici ma con tutta la rosa, oggi abbiamo visto Keita, Florenzi e Ljajic entrare bene in partita

Che si aspetta da qui alla fine del mercato?
Per il momento pensiamo a festeggiare questa vittoria perché i ragazzi lo meritano hanno lavorato sette settimane alla grande, sapevamo che la Fiorentina era una squadra forte, di possesso e sono stato contento di aver visto la mia squadra gestire bene la palla per un’ora, per il mercato lavoriamo da domani

Sarà sempre Roma-Juve?
Non lo so vedremo perché ci sono tante grandi squadre, dobbiamo aspettare un paio di giorni per vedere come vanno le cose

Quanto è importante Totti anche per i nuovi?
Sappiamo la sua importanza soprattutto nel nostro gioco, lui fa quasi il quarto centrocampista, viene a giocare con gli altri, sa fare tutto finché sta bene fisicamente fa cose grandi, poi bisogna gestirlo e mettere uomini freschi, Keita è entrato alla grande, abbiano vinto in 14 e questa deve essere la nostra forza quest’anno

Manolas non faceva mai ripartire l’avversario
Si esatto era la nostra forza per un’ora, ma già all’intervallo sentiva un affaticamento ai muscoli ma sono contento perché non è solo aggressivo e rapido ma anche intelligente, entrare così davanti a 50 mila persone non era facile, sembra un uomo importante per il futuro

Quanto soffre quando vede Gervinho che sbaglia così tanto davanti alla porta?
Io soffro quando vedo i miei tifosi non sono dietro alla squadra che soffre, è in questo momento che abbiamo bisogno di loro, quando la squadra soffre, perché quando va tutto bene è più facile, la mia Roma ha fatto tutto bene difendendo e andando in contropiede

Su Conte…
Antonio è un uomo intelligente, prende informazioni da tutti i giocatori che possono aiutarlo, sapevo che era qua per Astori per De Rossi, anche per Florenzi e Destro che non ha giocato ma giocherà presto

Fonte: Mediaset

Top