CEDUTI IN PRESTITO E NON SOLO Viviani e D’Alessandro ad un passo dalla A. Crescenzi, incubo Lega Pro

D'Alessandro, classe '91
D’Alessandro, classe ’91

La gloria da conquistare, un sogno impossibile divenuto realtà con un campionato sensazionale. Bari, Latina, Modena e Cesena si stanno giocando due posti per la Serie A nei playoff del campionato di B e proprio ieri si è giocata l’andata. In campo anche ragazzi ceduti in prestito o in comproprietà dalla Roma: talenti che Garcia potrebbe portare nel primo ritiro USA per una valutazione oppure pedine importanti per Sabatini da inserire nelle trattative di mercato. Dopo i primi 90 minuti, le favorite sono Latina e Cesena: i pontini hanno chiuso il primo tempo in vantaggio davanti ai 50.000 del San Nicola grazie ad un calcio d’angolo di Federico Viviani. Il centrocampista ha battuto a giro in porta sorprendendo quasi il portiere del Bari, il rimpallo su Polenta ha portato all’autogol. La risposta del Bari è arrivata nella ripresa quando in dodici minuti dal piede di Stefano Sabelli sono nate tutte e due le reti dei pugliesi. Il terzino destro classe ’93 prima ha pennellato alla perfezione sulla testa di Cani il pallone del pareggio, poi ha messo un traversone sul primo palo sul quale la difesa del Latina ha difeso con pigrizia, consentendo a Joao Silva di trovare il momentaneo 2-1. Ristovski al 90′ ha trovato il 2-2 finale con un gran destro dal limite.

Nel derby emiliano-romagnolo tra Modena e Cesena vittoria esterna per la squadra di Bisoli grazie ad un gol di Marilungo: buona gara per Marco D’Alessandro, uno dei ragazzi di proprietà della Roma più seguiti dalle squadre di Serie A. Sembra passata un’epoca dal 21 marzo 2009, giorno in cui esordì in A contro la Juventus sotto la guida di Spalletti. In giallorosso collezionò altre due presenze per poi iniziare il suo lungo giro di prestiti e comproprietà: una stagione a Grosseto, poi un’altra a metà tra Bari e Livorno per passare all’Hellas Verona nella successiva. Nell’estate 2012 il passaggio al Cesena che può riscattarne la prima metà dalla Roma per 800 mila euro: Sabatini può contro-riscattarlo per mezzo milione per poi ascoltare le richieste di Atalanta, Genoa e Torino. Dopo 140 presenze tonde in B, D’Alessandro è pronto per il definitivo salto in A.

Da chi sogna la A a chi rischia fortemente la retrocessione in Lega Pro: parliamo del Novara, sconfitto in casa 0-2 dal Varese nel playout. Molto più che amara quindi la trentesima presenza stagionale per Alessandro Crescenzi, che venerdì prossimo rischia di sprofondare con la squadra che solo due anni fa era nella massima serie.

Questo l’andamento dettagliato dei giocatori ceduti in prestito o in comproprietà dalla Roma impegnati nel weekend:

Luca Antei – in comproprietà con il Sassuolo, è titolare nell’amichevole disputata mercoledì e vinta dall’Italia Under 21 per 4-0 contro il Montenegro.

Federico Viviani – in prestito al Latina, è titolare nel pareggio per 2-2 in casa del Bari. Viene sostituito al 39’st con Cisotti.

Alessandro Crescenzi – in prestito al Novara, è titolare nella sconfitta per 0-2 nell’andata del playout contro il Varese. Ammonito.

Petar Golubovic – in prestito al Novara, in panchina nella sconfitta interna contro il Varese.

Marco D’Alessandro – in prestito al Cesena, è titolare nella vittoria per 0-1 sul Modena. Viene sostituito al 25’st con Camporese dopo l’espulsione di Gagliardini.

Stefano Sabelli – in comproprietà al Bari, è titolare nel 2-2 interno contro il Latina.

A cura di Daniele Luciani

Top