PRIMAVERA Ritorna il campionato ed è subito derby: Roma senza vittoria da più di due anni, Lazio priva di Tounkara squalificato

Roma Primavera

Trentaquattro giorni di attesa. Una lunghissima, estenuante, sosta per dare spazio al Mondiale Under 17 giocato negli Emirati Arabi con l’Italia purtroppo eliminata agli ottavi di finale dal Messico. Ora però tempo scaduto, si torna a fare sul serio anche nel campionato Primavera e non poteva esserci partita più carica di attenzione. Si riparte con Roma-Lazio, il derby, la gara più sentita prima delle fasi finali del campionato. La squadra di De Rossi arriva davanti in classifica, a punteggio pieno: cinque vittorie in altrettante gare, 15 punti che le permettono di guardare dall’alto il terzetto inseguitore a tre lunghezze di distanza composto proprio dalla Lazio accompagnata da Livorno e Fiorentina.

I biancocelesti di Bollini hanno agganciato il secondo posto proprio sabato scorso, recuperando la gara contro il Livorno, rinviata il 28 settembre scorso a causa del ravvicinato impegno in Supercoppa Primavera con la Juventus (persa 1-2 all’Olimpico). I campioni d’Italia in carica hanno asfaltato per 4-0 i toscani, grazie alla tripletta di Tounkara, autentica forza della natura e capocannoniere del campionato (insieme a l livornese Biasci) con sei gol. Nel finale di gara però, il centravanti spagnolo-ghanese ha rimediato un’espulsione per doppia ammonizione e sarà costretto a saltare il derby.

QUI ROMA – De Rossi ha potuto preparare al meglio il derby: gli unici indisponibili nell’ultimo mese sono stati i difensori Capradossi e Calabresi (impegnati con l’Italia) e la squadra ha potuto giocare tre amichevoli in cui perfezionare meccanismi e intese. Dopo la prima contro i “grandi” persa 3-0, è stata la volta della gara contro i pari età dell’Hellas Verona, impostisi 1-2 a Trigoria. La terza ed ultima è stata contro il L’Aquila, squadra di Lega Pro, ed è terminata 5-3 per gli abruzzesi. Tre sconfitte per un gruppo che finora negli impegni ufficiali ha saputo solo vincere (cinque successi in campionato e due in Coppa Italia). In queste amichevoli si sono rivisti ragazzi come Jonatan Lucca e il “cobra” Leonardi, fuori quota per il campionato Primavera e in attesa di sistemazione nel mercato di gennaio. Difficilmente De Rossi li utilizzerà domenica, seppur il derby a Lucca ha portato fortuna: lo scorso anno fu il brasiliano a trovare la rete del 2-2 all’89’ a Formello. Al ritorno però il gol di Keita annientò i giallorossi che non vincono il derby dal trionfo per 7-1 del 19 febbraio 2011 (gol di Florenzi, Politano, Ciciretti, Antei, Diemè e doppietta di Caprari). Da allora tre pareggi e due sconfitte, una delle quali per 3-1 nella semifinale scudetto del 2012.

Oggi però il morale è alto in casa romanista: parte del gruppo è nuovo e rispetto allo scorso anno, i ’95 (come Somma, Mazzitelli, Battaglia e Ferri) sono cresciuti. Gli innesti classe ’96 hanno aggiunto forza fisica, qualità e tecnica come Francesco Di Mariano, convocato da Rudi Garcia per il Chievo. Formazione anti-Lazio definita per De Rossi: la squalifica di Castan e gli infortuni di Totti e Gervinho “costringono” Romagnoli e Ricci a rimanere in prima squadra. Davanti a Proietti Gaffi, Somma e Capradossi comporranno la coppia centrale con Balasa e Sammartino esterni. Il 4-2-3-1 giallorosso verrà guidato a centrocampo dal rientrante Mazzitelli e da Battaglia, fonti di gioco insieme ai trequartisti Cedric, Di Mariano e Ferri che agiranno a sostegno di Valerio Trani.

QUI LAZIO – I campioni d’Italia hanno inanellato due pesanti sconfitte prima di riprendere a giocare e vincere sabato scorso contro il Livorno: infatti il 21 settembre il Palermo ha inflitto un pesante 3-0 seguito dall’1-2 incassato in Supercoppa dalla Juventus col gol del anglo-greco Anastasios Donis al 91′. Rispetto alla squadra della scorsa stagione Bollini ha cambiato meno e al centro della difesa può vantare i due fuoriquota Elez (prelevato dall’Hajduk Spalato per mezzo milione di euro) e capitan Serpieri, a segno nel derby d’andata della scorsa stagione, che proteggeranno Strakosha insieme agli esterni Pollace e Filippini. Sono comunque andati a giocare i centrocampisti Falasca e Cataldi e la stella Rozzi (in prestito al Real Madrid B) mentre Keita è salito in prima squadra. Proprio Keita (classe ’95 e quindi ancora in età) potrebbe scendere in Primavera per sostituire Tounkara, giocando in avanti con Lombardi e Fiore. A centrocampo con Antic infortunato (ginocchio) e Crecco in dubbio (problemi alla coscia) dovrebbe toccare al trio composto da Pace, Silvagni e Oikonomidis, greco-australiano acquistato in estate dall’Atalanta. Possibile lo spostamento di Elez a protezione della difesa con l’inserimento di Ilari nel pacchetto arretrato.

Queste le probabili formazioni che si affronteranno oggi alle ore 14.30 al “Di Bartolomei” di Trigoria per la sesta giornata del girone C del campionato Primavara:

Roma (4-2-3-1): Proietti Gaffi, Balasa, Somma, Capradossi, Sammartino; Mazzitelli, Battaglia; Cedric, Di Mariano, Ferri; Trani. A disp.: Zonfrilli, Marchegiani, Calabresi, Boldor, Montefalcone, Masciangelo, Pellegrini, Adamo, Shahinas, Musto, Verde, Vina, Utzeri. All.: De Rossi.

Lazio (4-3-3): Strakosha, Pollace, Serpieri, Elez (Ilari), Filippini; Pace (Crecco), Murgia, Oikonomidis; Fiore, Lombardi, Keita. All.: Bollini.

Arbitro: sig. Niccolò Baroni di Firenze. Assistenti: Nicola Croce di Fermo e Antonio Pignone di Empoli.

Daniele Luciani

LEGGI QUI LA CRONACA DELL’ULTIMO DERBY PRIMAVERA

LEGGI QUI LE PAGELLE DELL’ULTIMO DERBY PRIMAVERA

Top