CORRIERE DELLA SERA Totti, la Fiorentina non è più un miraggio. Preoccupa Benatia

Totti

(G. Piacentini)  Francesco Totti continua a migliorare, procede nel suo programma di recupero dall’infortunio che lo tiene lontano dal campo dal 18 ottobre scorso, e oggi potrà cominciare ad aumentare i carichi di lavoro. È questo il responso del controllo a cui il capitano si è sottoposto ieri mattina a Villa Stuart dal professor Mariani. L’ecografia ha evidenziato un miglioramento delle condizioni fisiche del numero 10, per cui una nuova visita è prevista tra 7 giorni. Lo staff medico romanista aspettava con particolare attenzione l’esito degli esami, perché arrivava al termine di una settimana in cui Francesco aveva cominciato ad aumentare la corsa e a lavorare col pallone per sollecitare il tendine infortunato.

Visti i risultati, e alla luce del fatto che non c’è stato bisogno di sottoporsi ad una nuova seduta di fattori della crescita, Mariani ha dato il via libera per passare alla fase successiva: Totti aumenterà ancora la velocità d’esecuzione negli esercizi atletici, ma non nel lavoro con il pallone, che per qualche giorno sarà accantonato. L’obiettivo è sempre quello di riaverlo a disposizione l’8 dicembre contro la Fiorentina, una scadenza che alla luce degli ultimi bollettini medici sembra sempre più alla portata. Per la gioia di Rudi Garcia, che oggi dirigerà il primo allenamento in preparazione della gara col Cagliari di lunedì prossimo. Ancora fuori molti dei nazionali – l’ultimo a rientrare sarà Maicon, che oggi con la Selaçao affronterà il Cile e che sarà a disposizione per l’allenamento di giovedì – è rientrato il solo Gervinho: come Totti manca dai convocati dalla gara col Napoli e oggi si allenerà regolarmente col gruppo dopo aver ricevuto il via libera dai medici della Roma.

Insieme a lui ci sarà anche Marco Borriello, che ha smaltito la contusione alla caviglia rimediata col Sassuolo. Alla seduta pomeridiana dovrebbero prendere parte anche Florenzi, impegnato ieri sera a Londra con la Nazionale. Da verificare invece le condizioni di De Rossi, che da diversi gorni lamenta un problema all’alluce destro. Preoccupa invece Medhi Benatia: il dolore al polpaccio infortunato a Torino non diminuisce, ieri era a Trigoria per svolgere una seduta di fisioterapia e oggi si allenerà da solo. Le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno, ma la sua presenza col Cagliari è ancora a rischio.

Top