ROMA-VERONA 3-0 Maicon, Pjanic e Ljajic firmano la prima vittoria all’Olimpico

Gol Maicon
La Roma, dopo l’esordio vittorioso contro il Livorno, si presenta bene anche davanti al proprio pubblico battendo il Verona di Mandorlini. I giallorossi, sempre padroni del match, si scatenano nella ripresa con Maicon e Pjanic. In rete anche il nuovo acquisto Ljajic, entrato al posto di Florenzi.

PRIMO TEMPO – Garcia ripropone 9/11 della formazione che ha battuto il Livorno: esordio di Strootman e Gervinho dal primo minuto, fuori Bradley e Borriello. Mandorlini dà fiducia a Toni dopo la doppietta di domenica scorsa; Jorginho in cabina di regia. Subito occasionissima per Florenzi al 3′: il centrocampista romano si ritrova solo davanti a Rafael ma manda incredibilmente fuori. La Roma gioca con semplicità e fraseggi corti, sembra padrona del campo e ha due buone chanches per il vantaggio con Gervinho e Pjanic. Tentativo anche per Strootman dalla distranza, ma sulla ribattuta Florenzi non riesce a ribadire in rete. I giallorossi si rendono ancora pericolosi al 26′ con un bolide su punizione di Totti, poi è ancora l’olandese a scaricare la bomba da fuori dieci minuti più tardi. Nonostante il grande possesso palla dell’undici di Garcia, si sente molto l’assenza di una punta e la prima frazione si chiude sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con due cross di Maicon e due colpi di testa di Pjanic e Florenzi: il centrocampista romano al 51′ lascia il posto al neo acquisto Ljajic. Al 55′ finalmente la Roma passa in vantaggio: azione corale con Totti che lancia Maicon sulla fascia, il tiro-cross del brasiliano è potente e viene deviato da Cacciatore alle spalle dell’incolpevole Rafael. Poi, tre minuti dopo, il gol spettacolare di Pjanic che con un pallonetto delizioso beffa ancora il portiere veronese e firma il 2-0. L’Olimpico si infiamma e i giallorossi vanno vicini al 3-0 con Gervinho, Maicon e Balzaretti. Al 63′ doppio cambio per Mandorlini: Sala per Donati e Juanito per Jankovic. Due minuti dopo Adem Ljajic festeggia con un gol il suo esordio, facendo secco Rafael con un destro preciso dal limite. Rudi Garcia inserisce Bradley al posto di Pjanic, mentre Toni viene sostituito da Cacia. Al 73′ Gervinho sbaglia un’altra palla goal, mentre al 76′ Halfredsson colpisce la traversa con De Sanctis ormai battuto. Altra occasione per i gialloblu all’82’, ma Benatia respinge sulla linea. Nei minuti finali c’è spazio anche per Taddei e per una conclusione potente del Capitano. Buona la prima all’Olimpico per la Roma di Garcia e per gli esordienti Ljajic e Strootman.

Ivo Mauro

Top