AS ROMA Il telefonino sfugge al referto, Garcia non viene multato. Valentini (dg Figc): “Fifa e Uefa chiariscano la norma”

Maicon Garcia

Nessun supplemento di tariffa, per questa volta. La telefonata intercorsa durante il primo tempo di Livorno-Roma tra il tecnico dei giallorossi, Rudi Garcia, e il suo vice Frederic Bompard, situato nella tribuna dello stadio Armando Picchi, non ha fatto scattare alcuna sanzione da parte del giudice sportivo Tosel, che non si è espresso sulla comunicazione vietata in quanto non è stata segnalata dal referto arbitrale nè, al momento, dagli ispettori della procura federale. Alla fine, insomma, ha avuto ragione l’allenatore francese che, pizzicato dalle immagini televisive al cellulare, al termine della convincente successo per 2-0 sguli amaranto si era stupito per il clamore suscitato da quella conversazione di lavoro.

«Mi arriverà una multa? No, perchè? – le parole dell’ex Lille – Vietato dai regolamenti? In Francia è differente». In Italia, invece, le norme sono decisamente più restrittive in quanto «l’uso di sistemi di radio comunicazione tra calciatori e/o lo staff tecnico non è consentito». Un bel problema per Garcia che da 12 anni, da quando cioè lavora al fianco di Bompard, si affida ai suggerimenti del suo collaboratore per poi discuterne negli spogliatoi nel corso dell’intervallo. «Noi operavamo in questo modo non solo a Lille ma anche a Digione – aveva infatti rivelato Bompard nel corso del ritiro dei giallorossi a Riscone di Brunico – perchè così si ha una visione più periferica del campo, a 360 gradi. Per comunicare con la panchina usiamo dei walkie talkie, delle ricetrasmittenti».

Che però a Livorno sono state sostituite da un comune telefonino. «La radio non funzionava – è stata la pronta risposta di Garcia a chi gli ha chiesto delucidazioni – ma sapete che uno dei miei collaboratori va in tribuna nel primo tempo, abbiamo bisogno di parlare. È semplice, vedremo se sarà un problema in futuro». A Trigoria la questione non è stata ancora affrontata, ma già domenica si riproporrà per l’esordio della Roma all’Olimpico contro il Verona.

La procura federale della Figc ha aperto un fascicolo sulla vicenda della telefonata tra Rudi Garcia e il suo tattico in tribuna durante Livorno-Roma. «Attraverso l’intervento della Procura federale non vogliamo drammatizzare il problema – ha spiegato all’Ansa il direttore generale della Figc, Antonello Valentini -, ma tenerlo sotto controllo: prima di eventuali provvedimenti, chiederemo perciò alla UEFA di favorire un chiarimento con gli organismi competenti della FIFA sulla portata e gli ambiti di applicazione della norma, in modo da garantire uniformità a livello internazionale»

Fonte: ansa

Top