LAZIO-ROMA Derby, capitale blindata per la stracittadina

Stadio Olimpico
Stadio Olimpico
Stadio Olimpico

Controlli nelle stazioni di Roma, bonifiche, agenti della Digos in borghese e un migliaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza in vista del derby tra Lazio e Roma che si svolgerà alle 15 nello stadio Olimpico. È partita nella Capitalela macchina della sicurezza della Questura di Roma, per scongiurare il rischio di tensioni innescate dalle tifoserie in occasione del match, che si disputa quest’anno nello stesso giorno dell’anniversario della morte di Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio ucciso l’11 novembre 2007 in autostrada ad Arezzo da un colpo di pistola di un agente della Polstrada.

Lo scopo sarà anche evitare la possibilità di infiltrazioni dei supporter della squadra greca del Panathinaikos, gemellati con gli ultras giallorossi, che giovedì scorso erano arrivati a Roma per la partita della propria squadra contro la Lazio. Ad essere sorvegliati sono i principali nodi di scambio all‘Anagnina, Ostiense e Flaminio, mentre sono previsti nel dopo partita percorsi specifici per i pullman delle tifoserie. Intorno allo stadio è previsto un anello di sicurezza con presidi delle forze dell’ordine già a Ponte Duca D’Aosta: non si tratterà di una zona di prefiltraggio, ma i controlli saranno a vista già da quel punto

Top