CORRIERE DELLO SPORT Pjanic: “Tutti uniti possiamo lottare per lo scudetto”

Miralem Pjanic

(R. Maida) – Non si spaventa dei gradoni, delle lunghe corse e nemmeno del mercato. Va via Borini? Tranquilli, ci siamo noi. Nella prima conferenza stampa in italiano, la sua sesta lingua che già scorre fluida dopo soli dieci mesi, Miralem Pjanic promuove la Roma di Zeman a pieni voti. «Io vedo un gruppo forte, di grande qualità – spiega – Stiamo perdendo Borini che era un bravo giocatore ma ne arriveranno altri. E’ tempo di guardare avanti. La squadra ha la mentalità giusta e sta lavorando per fare una grande stagione. Secondo me possiamo lottare per lo scudetto. L’importante è che rimaniamo uniti per raggiungere i nostri obiettivi. Possiamo sopperire al gap tecnico con l’atmosfera, con il gruppo, con la testa».

PIU’ PJANIC – Sa bene, Pjanic, di non aver reso al massimo nella sua prima annata in serie A. Anche a causa di un infortunio che ne ha compromesso il rendimento da febbraio in poi. Ma è pronto a ripartire di slancio: «Ho avuto dei problemi fisici, è vero. E mi dispiace perché non sono riuscito ad aiutare la squadra come avrei voluto. Però sono abbastanza soddisfatto di come è andata, mi sono adattato al calcio italiano. Adesso è cambiato l’allenatore, il sistema di gioco. Spero che avrò la possibilità di migliorare il mio numero di gol (tre l’anno scorso, ndi) e di assist, grazie alle verticalizzazioni previste dalla tattica di Zeman. Mi piacerebbe giocare più vicino alla porta avversaria, prendermi maggiori responsabilità» . […]

AMORE – Non ha perso l’entusiasmo dopo un settimo posto, anche se a Lione era abituato a giocare in Champions League: «Non posso negare che la Champions mi manchi, ma voglio tornarci con la Roma. Non ho mai pensato di andare via, soprattutto dopo un anno deludente. […]»

Top