CALCIOSCOMMESSE Pressioni degli ultras del Bari sui calciatori per perdere le partite

Ultrà Bari

Gli ultras del Bari avrebbero fatto pressioni sui giocatori biancorossi affinchè perdessero anche nei giorni precedenti alla partita Bari-Chievo dello scorso campionato di serie A. È l’indiscrezione che trapela in ambienti investigativi. A quanto avrebbero ricostruito il pm della Procura del capoluogo pugliese Ciro Angelillis e dei carabinieri, in particolare, i capi della tifoseria organizzata avrebbero minacciato i giocatori della propria squadra in occasione di tre partite: oltre all’episodio Bari-Chievo, sono già emersi gli avvicinamenti che sarebbero avvenuti per Bari-Sampdoria e Cesena-Bari (sfide effettivamente poi perse dalla squadra pugliese). Gli ultras chiesero ai calciatori di perdere per poter effettuare delle scommesse e vincere. Sono tre i capi ultras indagati e si tratta di Raffaele Lo Iacono, Alberto Savarese e Roberto Sblendorio. Le accuse sono di violenza privata anche se gli investigatori stanno vagliando l’ipotesi di contestare il reato di estorsione.

Fonte: ansa

Top