AS ROMA De Sanctis: “Non è il momento delle chiacchiere, puntiamo al secondo posto finché non ci condanna la matematica”

De Sanctis
De Sanctis

Morgan De Sanctis, portiere giallorosso attualmente in scadenza di contratto, a margine della giornata ‘Sportivi d’Elite’ ha parlato con il canale tv della Roma:

Queste le sue dichiarazioni:

Secondo posto sempre più vicino?
“La squadra è stata bravissima a ritagliarsi questa possibilità nella seconda parte di campionato. E’ chiaro che non dipende soltanto da noi e questo ci rammarica: si poteva fare qualcosina in più per arrivare secondi ma finché la matematica non ci condannerà noi lotteremo per l’obiettivo secondo posto”.

L’apporto di Spalletti?
“Il lavoro del mister è stato importante. E’ chiaro che soprattutto i giocatori si sono dovuti confrontare con le loro responsabilità, senza alibi. Spalletti in questo senso ha trovato terreno fertili, con giocatori risposti a fare di tutto per cambiare il verso della stagione che non stava andando bene. Poi anche le qualità del mister associate anche a quelle del gruppo hanno fatto in modo che la Roma potesse riconfermarsi in questa parte di stagione come una delle squadre più forti. Ora la classifica ci sorride ma dovrà sorriderci ancora di più perchè speriamo in un finale di stagione arrembante”.

Il rinnovo di Totti?
“Sono state spese tantissime parole da parte di tutti, forse anche in maniera eccessiva. Alla fine ho sempre detto che a dare una conclusione alla vicenda sarebbero state le due persone più importanti: il proprietario ed il giocatore più rappresentativo della storia della Roma, quindi a loro la facoltà di trovare una sintesi che coincida con gli interessi della stessa Roma. Immagino che non si debba più aspettare tanto tempo, vedremo quale decisione verrà presa ma l’importante è che a prevalere sia il bene dell squadra”.

E De Sanctis che farà?
“Ho dato la disponibilità alla società a continuare a giocare, sto molto bene fisicamente, non ho avuto problemi durante la stagione. Quest’anno ho giocato meno ma ho cercato di essere utile alla squadra attraverso i comportamenti e le parole giuste, vediamo. Non c’è premura in questo senso, mancano tre partite alla fine, anche per i tifosi della Roma sarebbe bello indipendentemente da tutto godersi questo finale di stagione senza disperdere troppe energie in chiacchiere che non portano ai risulti che noi vogliamo”.

Fonte: Roma Tv

Top