GAZZETTA DELLA SERA. In serata la squadra è arrivata a Bergamo. La Primavera vince a Reggio

De Rossi in allenamento

Allenamento di rifinitura e partenza per la Roma. Tutto il gruppo a disposizione per Luis Enrique che ha l’imbarazzo della scelta per la formazione da mandare in campo domani contro l’Atalanta. Non ci sarà Francesco Totti, fermo per squalifica, e Burdisso, out per tutta la stagione. La squadra è partita alle 17.30 da Fiumicino direzione Milano e poi in pullman ha raggiunto Bergamo.

Di seguito i convocati di Luis Enrique e di Colantuono per la gara di domani.

ROMA – Borini, Cassetti, Curci, De Rossi, Gago, Greco, Heinze, Juan, Kjaer, Krkic (Bojan), Lamela, Lobont, Marquinho, Osvaldo, Perrotta, Pjanic, Piscitella, Rosi, Stekelenburg, Taddei, José Angel Valdes.

ATALANTA – Bellini;Bonaventura, Brighi, Carrozza, Cazzola, Cigarini, Consigli, Denis, Ferri, Frezzolini, Gabbiadini, Lucchini, Manfredini, Marilungo, Minotti, Moralez, Peluso, Polito, Raimondi, Schelotto, Stendardo, Tiribocchi.

Luis Enrique in conferenza stampa

Breve conferenza stampa quest’oggi per Luis Enrique. L’asturiano è sembrato meno teso dell’ultima uscita con i giornalisti ma sempre molto determinato. Queste le sue parole: “La qualità di tutti i calciatori rende diversa l’interpretazione di quel ruolo.- ha spiegato Luis Enrique riguardo al possibile sostituto di Totti-. C’è chi va più in profondità, chi vuole la palla ai piedi ma non ci sono soltanto loro due in lizza. Posso scegliere tra 4-5 calciatori così tutti rimangono con gli occhi aperti. Lamela preferisce palla al piede, ha qualità poi per saltare l’uomo, andare nello spazio. Ci sono varie opzioni per cambiare anche durante la partita, senza anche cambiare giocatori. Parlare di futuro nel calcio è un’utopia. L’unica cosa sicura è che quando ho trovato un accordo con un signore come Baldini nemmeno penso al mio contratto. La società ha avuto fiducia in me quando le cose andavano male. Kjaer è un calciatore di livello altissimo, ho fiducia in lui e nei suoi compagni”.
La Roma Primavera di Alberto De Rossi ha sconfitto per 3 a 1 la Reggina, con una doppietta di Nico Lopez e un gol di Frediani. Per i calabresi il gol è stato di Bruonri Sandri.

Top