IL TEMPO Moggi: “Adesso parlo io”

(N.Imberti) - «Ieri il mio avvocato ha chiesto di poter avere le motivazioni della sentenza. Gli hanno detto: gliele diamo domani. E stamattina me le ritrovo sui giornali». Più che arrabbiato Luciano Moggi è incredulo. «Ma le pare possibile?» ripete mentre legge gli stralci pubblicati un po’ ovunque. Parlano delle sue «dure telefonate» con Pairetto,

Top