Il Cialis è noto per il trattamento della disfunzione erettile, migliorando il flusso sanguigno e facilitando l'erezione. Questo effetto benefico è apprezzato non solo in ambito medico, ma può anche influenzare positivamente altri aspetti della vita quotidiana. Per esempio, nel contesto sportivo, un miglioramento della circolazione può aiutare a ottimizzare le prestazioni e la resistenza. Il Cialis, quindi, può avere applicazioni sorprendenti al di là del suo uso principale. Per chi cerca un approccio discreto, è possibile acquistare Cialis online senza ricetta con facilità e privacy.

Totti-Spalletti insieme al Bambin Gesù: l’abbraccio dopo sei anni. Il ct: “Non poteva esserci occasione migliore”. L’ex capitano: “Fra noi basta un semplice sguardo”

Luciano Spalletti e Francesco Totti di nuovo insieme: dopo sei anni dai dissidi risalenti al 2017, ultimo anno da calciatore dell’ex capitano della Roma con l’attuale ct azzurro sulla panchina giallorossa, i due si sono dati appuntamento all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma per rivedersi e abbracciarsi.

Con il ct azzurro presenti anche il presidente federale Gabriele Gravina e il capo delegazione della Nazionale Gigi Buffon, oltre a PeruzziDonnarumma e Di Lorenzo. Totti, arrivato un po’ prima della delegazioone azzurra, ha incontrato Spallettiall’ostello dei giochi, una sala giochi per i bambini ricoverati in ospedale: “Dalla parte del cuore”, ha detto Spalletti prima del saluto e dell’abbraccio con l’ex 10 romanista. Alcuni bambini, inoltre, hanno regalato una coppa costruita da loro al commissario tecnico.

Poi Buffon, Di Lorenzo e Peruzzi hanno fatto visita ai bambini ricoverati a pediatria specialistica, mentre gli altri al reparto di pneumatologia dell’ospedale.

Fonte: lapresse.it

GUARDA IL VIDEO

Ogni volta che vengo qui la sensazione è di aver donato 1 e ricevuto 1000. Questi bambini ci vedono come dei supereroi, invece sono loro ad avere il superpotere dell’amore, che ci trasferiscono in quella bellezza che è la vita. Siamo qui e ogni volta impariamo tantissime cose – le parole di Spalletti dopo la visita al Bambin Gesù -. Non poteva esserci occasione migliore per ritrovarci. Se questo momento lo doniamo a qualcuno è ancora meglio: le cose non le dobbiamo fare per noi, ma per gli altri. C’erano moltissime persone che avevano piacere di questa riappacificazione, anche se sotto sotto non avevamo mai litigato, anzi ci siamo sempre stimati. E in un’epoca di conflitti, nella quale noi grandi tendiamo a litigare spesso, trovarsi qui ad abbracciarci donandolo ai bambini, attraverso i loro occhi può essere un messaggio per un futuro sempre migliore”, ha aggiunto parlando dell’abbraccio con Totti.

“L’abbraccio con Spalletti è secondario. Questa è una giornata speciale soprattutto per i bambini che siamo venuti a trovare. Abbiamo avuto questa giornata a disposizione e siamo riusciti a riconciliare un po’ tutto. Perciò, l’abbraccio è soprattutto per i bambini, che è molto più importante – ha detto invece Francesco Totti parlando della riconciliazione con Spalletti -. Cosa ci siamo detti? Niente, perché avendo un rapporto che è sempre andato oltre al calcio, fra noi basta un semplice sguardo, ed è tutto racchiuso in un abbraccio”.

Fonte: figc.it

VAI ALLA NEWS ORIGINALE

Top