Il silenzio di Mou aspettando i colpi promessi

José Mourinho non parla in pubblico dall’8 luglio, dalla conferenza stampa di insediamento. Possiamo soltanto supporre che lo faccia per evitare domande su un mercato che forse non procede come vorrebbe. Ha chiesto un centrocampista di spessore, in particolare lo svizzero Xhaka, e per ora deve arrangiarsi con la coppia Cristante-Veretout. Dzeko è andato all’Inter e servirebbe un centravanti. Il d.s. Pinto è a Londra, in pressing su Abraham, giovane di prospettiva.

Mourinho appare costretto ad aggiustare il suo calcio con quel che c’è, senza grossi nomi tipo Kane, come nell’ultima tappa al Tottenham. Grandi le speranze riposte in Zaniolo. Fin qui Mou ha proposto il suo tipico 4/2/3/1, che in impostazione evolve in una sorta di 3-4-2-1 o 3-3-3-1, con Karsdorp avanzante e con Zaniolo e Mkhitaryan trequartisti o seconde punte dietro il primo attaccante.

Fonte: Gasport

Top