Roma-Napoli, PELLEGRINI: «Persa un’opportunità ma non per colpa dell’atteggiamento»

Lorenzo Pellegrini

Queste le dichiarazioni di Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con il Napoli:

PELLEGRINI A ROMA TV

Cerchiamo di dare una spiegazione, il mister ha detto che l’atteggiamento nel primo tempo non è stato giusto.
Non mi sento di dire che da parte mia e dei miei compagni non ci sia stato stato l’atteggiamento giusto. Analizzando il primo tempo ci siamo abbassati troppo e loro hanno avuto modo di mostrare le loro qualità. Nel secondo tempo siamo entrati in modo diverso e questo ha fatto la differenza. O meglio, abbiamo fatto un pochino meglio, ma non ha fatto la differenza.

Per te è questione di mentalità o di tattica?
Posso assicurare, parlando a nome di tutti i miei compagni, che questa partita è stata preparata, non è bello dirlo ora ma è così, come un’opportunità per dimostrare quello che volevamo dimostrare. Purtroppo non è andata così, abbiamo abbassato il baricentro e il Napoli ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo siamo entrati in modo diverso ma non è servito a niente.

La strategia quindi era un’altra nel primo tempo?
Dal mio punto di vista, abbiamo preparato la partita non pressando alto, ma dobbiamo migliorare tanto e capire una cosa: essere leggermente più bassi non vuol dire essere passivi. E’ una cosa da migliorare, ci sta che in alcune partite si stia più bassi. Poi il Napoli ha preso in mano il pallino del gioco e ci ha messo in difficoltà.

Avete la forza di rimontare per la Champions?
Sì, assolutamente. La partita non è andata bene, non è bello dirlo ma noi tutti vedevamo questa partita come un’opportunità per tante cose: non valeva solo 3 punti, ma molto di più. Valeva per l’andata, valeva per vincere contro una squadra che si gioca un posto in Champions. Doveva essere la partita dell’ambizione, non è stata così non perché non ci sia stata ambizione, ma purtroppo è andata così.

Top