SPINAZZOLA: “Non vediamo l’ora di tornare ad allenarci. La Roma è allegria, voglio tornare a giocare in Champions con questa maglia” (VIDEO)

Spinazzola

Leonardo Spinazzola è stato intervistato dall’emittente satellitare in questi giorni di stop per via della pandemia Covid-19. Queste le parole dell’esterno arrivato la scorsa estate dalla Juventus:

Che significato può avere la ripresa del campionato, non solo per il calcio stesso?
“Penso che sia un’opportunità che il calcio più dare e che può servire anche per altre aziende: bisogna mettere in sicurezza l’ambiente lavorativo con protocolli sanitari adeguati, così che tutti i dipendenti possano stare tranquilli e lavorare”

Che messaggio avete dato con la rinuncia di alcune mensilità e aiutando alcuni dipendenti del club in cassa integrazione?
“Un messaggio di vicinanza alla società, ma più ancora ai dipendenti che lavorano per noi e ci stanno sempre accanto. Ci siamo parlati tutti quanti e abbiamo deciso che era la decisione più giusta”

Cosa rappresenta per te la Roma?
“Da qui sono passati davvero tantissimi campioni. Da piccolo guardavo Batistuta, fenomeni come Totti e Cassano: guardavi la Roma solo per loro, facevano divertire. Questa è sempre stata una squadra che mi ha trasmesso allegria nel vederla giocare e adesso che ne faccio parte so cosa è la Roma. Tifosi calorosi, città che vice solo di calcio, solo per la Roma e te lo fa sentire allo stadio”

Cosa ha rappresentato per la tua crescita professionale l’esperienza con la Juve? Con i bianconeri hai giocato in Champions, obiettivo della Roma alla ripresa del campionato
“Sono veramente fenomeni, sotto l’aspetto fisico e tecnico ma soprattutto mentalmente. Ho imparato tanto in quell’anno. La prima presenza in Champions resterà indimenticabile per me, spero di giocarne altre gare in questa competizione con la Roma. È il nostro obiettivo, sarà dura ma è il nostro obiettivo”

Sei rimasto in contatto con i tuo amici a Bergamo, dove hai giocato con l’Atalanta, per capire la situazione di emergenza e difficoltà che stanno vivendo per il Coronavirus?
“È veramente dura vedere Bergamo, così come le altre città del nord, colpita in maniera così aggressiva da questo virus”

Pensi all’Europeo nel 2021 con la Nazionale? È un traguardo?
“La Nazionale è il sogno di tutti, fino da piccolo guardi Mondiali ed Europei e sogni di arrivare a giocare quelle competizioni, di rappresentare tutti gli italiani. È un peccato non giocarlo adesso, ma non vedo l’ora di giocarlo. Sono arrivato in Nazionale nel 2018 e non siamo andati ai Mondiali, un grande dispiacere enorme. Voglio e vogliamo fare veramente un grande Europeo”.

Fonte: Sky Sport

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVISTA

Top