Pellegrini out col Napoli, scelte forzate per Difra

(F.Ferrazza) – La voglia di cambiare, di rimpastare, per dare una scossa alla squadra, e non presentarsi da condannati a morte a Napoli, si scontra con gli oggettivi problemi che deve affrontare Di Francesco. Il tecnico non avrà quasi sicuramente a disposizione Pellegrini, che ha anche dovuto rinunciare allo stage con la Nazionale per un risentimento all’adduttore sinistro che lo mette in forte dubbio per la gara del San Paolo. E così, a centrocampo, si rivedranno i soliti noti, quelli da cui Eusebio si sente “ tradito”, quei senatori con i quali in questi giorni si sta confrontando in modo molto diretto. De Rossi, Strootman e Nainggolan, per motivi diversi, non stanno rendendo come dovrebbero, immersi tutti e tre in problemi fisici costretti ad esser trascinati perché la stagione non consente soste. In particolare Nainggolan, fisicamente e mentalmente nel pieno di una crisi di rendimento, convive con un fastidio al polpaccio da tempo, che lo condiziona, appesantendo delle settimane già per conto loro non semplici. Ieri il belga non si è neanche allenato perché, come se non bastasse, si è operato al dente che aveva perso durante la partita contro il Milan.

In attacco si rivedrà dal primo minuto Dzeko, insieme a Under e ( forse) El Shaarawy, che proprio dal Napoli era stato cercato nell’ultima finestra di mercato. Era stato infatti proprio Monchi a rivelare che nella chiusura della finestra di riparazione, il 29 gennaio, il club di De Laurentis aveva tentato di avere in prestito l’attaccante, per metterlo a disposizione di Sarri nella corsa per lo scudetto. Ma la Roma non ne ha voluto sapere, trattenendo il Faraone a Trigoria. Eppure anche il ragazzo è immerso, come i suoi colleghi, in una crisi che non lo fa esser preso in considerazione con continuità da Di Francesco, al quale il ds spagnolo, di ritorno dal viaggio a Boston, rinnoverà la fiducia anche a nome di Pallotta. Monchi e il presidente giallorosso hanno parlato del data base per scovare talenti, alla programmazione della prossima estate, facendo anche il punto sul momento tecnico vissuto dalla squadra. Sotto accusa la personalità dei giocatori e il modo di affrontare i momenti di difficoltà, su cui si sta cercando di lavorare.

fonte: La Repubblica

Top