Baccaglini, un pellegrinaggio per la salvezza

(S. Cataldo) – Prima il bagno di folla nell’antico quartiere della Vucciria, con l’immancabile assaggio del pane con la milza’, poi la promessa che stuzzica l’animo dei tifosi del Palermo: «Se dovessimo vincere con la Roma farò l’acchianata al santuario di Santa Rosalia». Passano i giorni e Paul Baccaglini, neo presidente del Palermo, continua la sua offensiva mediatica per entrare nel cuore dei tifosi rosanero. La ex Iena ha trascorso la settimana che porta al match di questa sera con la Roma tra dirette Facebook, incontri istituzionali e giri turistici per la città. In campo, però, c’è da vincere la sfida coi giallorossi di Spalletti e così Baccaglini si dice pronto al sacrificio e invocando l’aiuto della patrona della città promette di mettere in atto l’usanza religiosa di ogni buon fedele palermitano. «Se il Palermo riuscirà a salvarsi tornerò al santuario e mangerò altri dieci panini con la milza. Voglio far conoscere a tutti le bellissime abitudini e tradizioni di Palermo».

DERBY ITALO AMERICANO – La sfida con la Roma di James Pallotta rappresenta anche il primo derby tra presidenti a stelle e strisce in serie A. Baccaglini questa sera sarà sugli spalti del Barbera con la compagna Thais Wiggers: «Non conosco il patron della Roma. Non vivo la partita con i giallorossi come un derby ma come la ciliegina sulla torta di una settimana incredibile. Se incontrerò il presidente in tribuna (in futuro forse, stasera impossibile, ndc) gli darò un five’». Tra sorrisi e battute in stile Usa arriva anche un dettaglio aggiuntivo sul passaggio del pacchetto azionario del club, che è ancora formalmente in mano a Maurizio Zamparini: «Avrò il 100% del Palermo. C’è in corso un processo e bisogna rispettare i tempi. Ma se noi siamo bravi a presentare al mondo un modo alternativo di vivere il calcio, alternativo per la mia età e la mia persona, il mondo si abituerà a noi. I dissapori tra la tifoseria e l’ex presidente? E’ come in una storia d’amore: è stata una bellissima favola ma, come accade in molte storie, ci sono delle incomprensioni e ci sta che il rapporto finisca». La formalizzazione del passaggio di proprietà dovrà avvenire entro il 30 aprile.

Fonte: il messaggero

Top