Fazio: “Vogliamo l’Europa League. Io ‘comandante’ con Totti e De Rossi”

Oggi Federico Fazio ha risposto alle domande dei tifosi. Vi basterà seguire uno dei canali social dell’AS Roma su Twitter, Instagram e Facebook e postare la vostra domanda accompagnata dall’hashtag #AskFazio. La Roma selezionerà quelle più originali alle quali il difensore argentino risponderà in un video in diretta oggi, 9 febbraio, alle 13:45.

C’è stato un momento in cui ti sei accorto che stavi dando il meglio di te?
“Ho lavorato con continuità, facendo del mio meglio ma tutti stiamo lavorando bene”.

Quando è iniziata la passione per il calcio?
“Da piccolo. Ero tifoso del Boca e giocavo sempre con mio padre da giovane”.

Differenze calcio argentino ed europeo?
“Ho giocato in seconda divisione e quindi non lo so”.

Ci sono momenti in cui hai pensato il calcio non fosse fatto per te?
“Da giovane ho iniziato a giocare perché mi piaceva. Non so quando sia passato da una semplice passione a un lavoro ma non sono mai tornato indietro”.

Con quale compagno ti trovi meglio in campo e fuori?
“Ho giocato con Perotti tanti anni al Siviglia ed è stato bello ritrovarlo qui. Siamo amici anche fuori”.

Credi che il soprannome di Comandante ti rispecchi?
“Mi piace, è un bel soprannome, ma ci sono due comandanti come Francesco (Totti ndr) e Daniele (De Rossi ndr)”.

Ti piace bere il mate come molti tuoi compagni?
“Ho iniziato tre anni fa, l’ho bevuto anche con Lamela in Inghilterra, è buono”.

Cosa mangi a colazione?
“Cereali, latte e il mate. Il mate anche durante il pomeriggio”.

Il piatto preferito?
“Asado, carne argentina. Anche in Argentina si mangia pasta e pizza perché ci sono molti italiani in Argentina. Anche mio nonno lo era, lui portò i cannoli siciliani. Quando ero giovane ne mangiavo parecchi. Mi piace molto la cucina italiana”.

Qual è stato l’attaccante che ti ha messo più in difficoltà in carriera?
“Messi ma non solo, tutto il Barcellona”.

Qual è il difensore del passato cui ti ispiri? E quale quello attuale?
“Mi sono sempre ispirato a Samuel. Da giovane giocavo centravanti a guardavo Batistuta”.

Serie Tv preferita?
“I Simpson. Homer il mio personaggio preferito”.

Film preferito?
“La vita è bella”.

Villarreal?
“Difendono bene, lo stadio è piccolo ma la gente è molto appassionata”.

Quale il campionato più difficile e più bello tra quello spagnolo, italiano e inglese?
“L’italiano è più tattico. In Inghilterra è più fisico il calcio, per niente tattico, a me piace giocare con la palla e il campionato spagnolo e italiano mi piacciono”.

Top