GAZZETTA DELLO SPORT Verratti: «Con De Rossi e Marchisio che bel trio»

Verratti e De Rossi
Verratti e De Rossi

«Mi sento quasi vecchio con tutte queste novità in Nazionale». Sorride Marco Verratti, che si dice pronto a prendere per mano il corso azzurro firmato Ventura, «uno dei tecnici più bravi dal punto di vista tattico. Non lo conoscevo, è una sorpresa». Fisicamente il 24enne centrocampista del Psg si sente finalmente al top, «e sono pronto a giocare sia in Liechtenstein sia contro la Germania». A Vaduz sarà 4-2-4, e Marco farà coppia con De Rossi nel cuore del campo: «Ho giocato ovunque in mezzo al campo, so fare tutto, a due o a tre. Detto questo, è il mister che deve decidere: in Nazionale gli individualismi restano a casa. Io, De Rossi e Marchisio insieme in futuro? Formeremmo un grande reparto».

CAPITANO AL PSG – Capitolo mercato, anche il Chelsea bussa alla porta di Marco: «E’ bello sentire tanta stima, ma sto bene a Parigi. E a chi mi dice di andare al Real, rispondo che magari hanno anche ragione, ma nella vita ci sono cose più importanti. Al Paris Saint Germain mi sento in famiglia, coinvolto totalmente da cinque anni, e mi piacerebbe diventare capitano: ci sono giocatori e mezzi economici per arrivare a qualcosa di importante». Come la Champions League, anche se «per ora Barcellona, Real e Bayern sono migliori. La Juventus? No, solo quelle tre hanno qualcosa in più di noi». E infine: «Valgo 100 milioni? Giochiamo a calcio, fa ridere sentire certe cifre, nessuno dovrebbe valere tanto».

Top