IL MESSAGGERO Nacho, trattativa in dirittura d’arrivo. Manolas, braccio di ferro sul contratto

Nacho
Nacho

(S. Carina) Il leit-motiv del mercato giallorosso non cambia. E così, prima di ufficializzare l’acquisto di Juan Jesus, la Roma ha ultimato un’operazione in uscita già definita da qualche giorno: Sanabria è un calciatore del Betis. Ieri l’attaccante ha svolto le visite mediche e ha firmato il contratto che lo legherà 5 anni al club di Siviglia. A Trigoria incasseranno 7 milioni (e il 50% di una futura rivendita, mantenendo anche il diritto di riacquisto). Soldi che serviranno per ufficializzare due operazioni in entrata: Juan Jesus e Nacho.

Se il brasiliano oggi potrebbe allenarsi a Pinzolo, ieri è andato in scena a Trigoria il nuovo incontro tra Sabatini, l’intermediario Vigorelli, l’agente dello spagnolo (Seguì) e gli avvocatori del calciatore. Il ds aveva già incontrato procuratore e intermediario il 7 giugno. All’epoca le parti avevano trovato un’intesa di massima ma si erano scontrate con la ferma volontà del Real, non disposto a cedere il difensore in prestito. Preso atto, si erano ridate appuntamento più avanti nel mercato. Così è stato. Dopo un mese la situazione è cambiata. Nacho con la Roma ha definito l’accordo contrattuale e ora attende l’ok del Real che oltre a concedere il diritto di riscatto (a 11 milioni), vuole garantirsi anche la possibilità del controriscatto (a 15). Trattativa avviatissima, prossima alla fumata bianca.

Con l’accoppiata Juan Jesus-Nacho, la Roma sistema la difesa nell’attesa di risolvere il braccio di ferro contrattuale con Manolas. La fermezza dell’agente nel ribadire a LAROMA24.IT che «non c’è accordo ed è difficile che possa esser trovato nelle prossime settimane» potrebbe venir scalfita con un’intesa tra le parti che preveda in un futuro non lontano la possibilità per il greco di liberarsi ad una somma pattuita. Sino al 31 agosto, infatti, alla Roma non conviene cedere il difensore visto che il contratto con l’Olympiacos prevede che il 50% del prezzo del cartellino andrà all’ex squadra di Manolas. Sul versante cessioni, pronte a sboccarsi diverse trattative: Iago Falque al Torino, Machin al Sassuolo, Ponce al Gijon, Capradossi al Cesena e Di Mariano al Novara. Capitolo Diawara: Sabatini è alla finestra in attesa che il centrocampista risolva la querelle con il Bologna. Intanto De Sanctis, svincolato, si accasa al Monaco. Il che lascia intendere come il via libera dell’Arsenal per Szczesny sia oramai prossimo.

Top