GAZZETTA DELLO SPORT Rüdiger, il ginocchio è k.o.. E ora cambia il mercato

Rudiger
Rudiger

(D. Stoppini) – La mazzata che cambia il mercato della Roma arriva all’ora del digestivo. Ed è un amaro: Antonio Rüdiger ha riportato la rottura del lega­mento crociato anteriore del gi­nocchio destro, lo stesso già operato in passato, come con­ fermato ufficialmente dalla na­zionale tedesca. Un contrasto in partitella con Thomas Müller, le urla, i richiami del giocatore del Bayern verso lo staff medico, l’ansia a Trigoria, il responso a tarda ora che manda all’aria l’Europeo del difensore e i piani che il d.s. Walter Sabatini aveva esposto in mattinata al presi­dente Pallotta, in un incontro durato oltre due ore. Rüdiger è stato riscattato dallo Stoccarda la scorsa settimana per 9 milio­ni di euro e con il Chelsea era in piedi una trattativa in stato avanzato, per una cifra superio­re ai 20 milioni di euro. Milioni che quasi certamente non en­treranno più nelle casse della Roma, ora dunque «costretta» a reperire in altro modo fondi uti­li entro il 30 giugno.

ATTESA DIGNE – Chissà, forse servirà un nuovo meeting tra Sabatini e Pallotta. Ieri mattina il presidente aveva chiesto al d.s. di temporeggiare sulle of­ferte per i big, provando a batte­re piste alternative. Ora non so­lo la cessione di Rüdiger salta, ma in casa Roma diventa d’at­tualità l’esigenza di coprire un ruolo in più. Come quello del terzino sinistro, sul quale Saba­tini ha deciso di cautelarsi. A pranzo il d.s. ha incontrato il collega dell’Empoli Marcello Carli e ha raggiunto una base di accordo per Mario Rui: 3 milio­ni per il prestito e riscatto obbli­gatorio a 6. Accordo che la Ro­ma formalizzerà solo se capirà che la pista Digne non sarà più percorribile. Il Psg non ha anco­ra preso una decisione sul fran­cese: nel week end aveva mo­strato un’apertura sul prestito con obbligo di riscatto, nelle ul­time ore i segnali sono tornati discordanti. Bloccando Mario Rui, Sabatini ha di fatto manda­to un messaggio a Parigi. Ora con Rüdiger gli toccherà spo­starsi (anche) un po’ più a sud, destinazione Lourdes.

Top