LE PAGELLE DI CARPI-ROMA Spalletti, il lavoro paga. Salah incontenibile. Dzeko, finalmente in gol. Rudiger disattenzione imbarazzante

Le Pagelle
Le Pagelle

Szczesny 6 Sul gol può veramente poco. Nonostante tutto, dà al reparto una sicurezza quasi disarmante.

Florenzi 5.5 Spinge tanto, sbaglia di più. Non un cross preciso e anche le aperture lasciano spesso a desiderare.

Manolas 6.5 La gara sul 40 metri con Mbakogu finisce in parità, ma lo mette tantissimo in difficoltà. Finisce acciaccato, speriamo di non perderlo ora poiché il problema sarebbe grosso.

Rudiger 4 Errore clamoroso sul gol del Carpi e dopo la disattenzione si innervosisce e comincia a sbaragliare senza un senso tutti i palloni che gravitano nella sua zona. Peccato, perché quando tutto sembrava portarlo verso un salto di maturità tecnica e tattica è arrivato l’infortunio che, speriamo di no, rischia di bloccarne la crescita.

Digne 6.5 Il gol è importante e bello e riscatta una prima parte di gara senza infamia senza lode. In fase offensiva è poco brillante e dinamico, prova spesso il dribbling che gli riesce poche volte. Bene sull’intensità e in fase difensiva: si trova sempre addosso all’uomo dandogli pochissimo spazio.

Nainggolan 6.5 Non si trova molto a suo agio nel centrocampo a 2 disegnato da Spalletti. Nella ripresa avanza qualche metro e propizia anche il gol di Salah con una veemenza lodevole. Ottime le chiusure difensive.

Vainqueur 6 Nel primo tempo tocca un’infinità di palloni, senza tuttavia avere mai un’idea brillante. Nel secondo entra Pjanic e va un po’ in ombra. Scolastico.

El Shaarawy 5.5 Un paio di spunti e poco altro per l’azzurro che non rischia mai la giocata e in velocità non è pericoloso. Spesso si nasconde dietro l’avversario e l’unico acuto degno di nota è quando guadagna una punizione dal limite.

Perotti 6 Meno brillante rispetto alle ultime (e prime) prestazioni in giallorosso, nella seconda frazione è più presente ma, nonostante i tanti palloni toccati, non è mai nel vivo del gioco.

Salah 7.5 Palo, assist dopo un’azione individuale meravigliosa, gol. Speriamo che il problema all’inguine non sia nulla di grave.

Dzeko 6.5 Fino al gol sponde (spesso sbagliate) e poco altro. La prima mezz’ora è al limite dell’inquietante, sembra demotivato e mollo (Malesani dixit). Poi arriva il gol, per 4/5 merito di Salah, e il bel triangolo sul gol dell’egiziano. Speriamo sia la volta buona per sbloccarsi.

__

Pjanic 6 Dà alla manovra più tecnica e qualità.

Emerson Sv

All.: Spalletti 7 Gioco, organizzazione e mentalità. Il mister giallorosso è riuscito a ridare alla Roma un’identità ben precisa. Prende gol ma non si scompone, anzi. Ha la padronanza mentale e la cattiveria di ricominciare a macinare gioco insistendo e, aiutato dalla qualità dei singoli, riesce a trovare quasi subito il gol, La Roma precedente, probabilmente, non avrebbe fatto altrettanto. La squadra sembra nuova: è stata ridata una condizione fisica accettabile ma, ancor più importante, personalità da grande squadra. Dati: 575 passaggi riusciti, 73% di possesso palla e 20 conclusioni verso la porta. Il cambio tardivo in panchina toglie forse la Roma dalla lotta per il vertice. E’ bastato semplicemente LAVORARE durante la settimana. Chapeau, mister.

GP

Top