PRIMAVERA NAPOLI-ROMA 3-6 LE PAGELLE Sadiq esordio da fenomeno, Nura inarrestabile sulla fascia destra. De Santis bravo e preciso. Difesa disattenta nel finale

Roma Primavera le pagelle
Roma Primavera le pagelle

(L.Esposito) – 11 gol in due partite. Sono questi i numeri di una grande Roma partita alla grande in Campionato nella nuova stagione. Dopo il pesante 5-0 rifilato all’Empoli appena sette giorni fa, la rosa di De Rossi ne sigla sei sul campo del Napoli trascinata dal neo acquisto Omar Sadiq autore di quattro gol all’esordio con la maglia giallorossa nella competizione nazionale, confermando la forza di questa squadra che promette di essere protagonista da qui a giugno. Grande prestazione anche di Nura al secondo gol consecutivo in campionato. Il finale di gara regala qualche attimo di apprensione per la Roma, come confermato dalle parole di De Rossi nel post-partita, con qualche disattenzione di troppo della difesa. Un fattore che andrà sicuramente analizzato dal tecnico giallorosso in vista degli appuntamenti più importanti.

LE PAGELLE

Ionut Pop 5.5: Incolpevole sul primo e terzo gol. Poteva fare meglio, invece, sulla seconda rete napoletana di Luise, facendosi sorprendere dalla conclusione piazzata dai 25 metri con la palla che termina sotto la traversa sul primo palo. Male anche in un paio di uscite alte.

Nura 7.5: Altra partita monumentale per l’esterno ex Spezia. Si conferma l’arma in più di questa Roma con la sua corsa inarrestabile sulla fascia destra. Freddissimo in occasione del 3-1, bravo a battere Gionta dopo l’ennesima sgaloppata. (82′ Tofanari sv)

De Santis 7: Grande partita del difensore giallorosso. Nell’uno contro uno è praticamente perfetto ed è bravo anche a non farsi sorprendere sulle palle alte. Mezzo voto in meno per una disattenzione nel finale che costa il 3 a 6 del Napoli.

Marchizza 6.5: Attento come sempre sulle palle alte. Le forti fondamenta delle mura giallorossa portano il suo nome.

Pellegrini 6.5: Prestazione positiva anche nel difensore classe ’99 alla sua prima con la Primavera. Pur essendo sotto età si fa notare per un paio di disimpegni da ‘grande’. Bravo anche nella spinta continua. (71′ Ciavattini sv)

Ndoj 6: Si rende pericoloso con qualche solito spunto in avanti palla al piede e garantisce quella fisicità che sovrasta il centrocampo del Napoli.

Vasco 6: E’ lui il principale schermo difensivo. Meno preciso quando c’è da ripartire palla al piede ricostruire l’azione.

Bordin 6: Ci prova più volte nel primo tempo da fuori area ma non incute terrore a Gionta. (52′ Spinozzi 6.5: La sua entrata in campo dà freschezza in avanti e Sadiq ne approfitta in occasione del 4-1 quando il centrocampista, oggi trequartista, conquista una palla nella metà campo azzurra).

D’Urso 6.5: Solita gara da incursore, incontrista, regista offensivo. Un tuttofare insomma. Dà qualità alla manovra giallorossa e detta i tempi per le giocate sull’esterno. Nella mezz’ora finale arretra a centrocampo e si nota meno.

Tumminello 6.5: Lotta come un leone su tutti i palloni e ci mette lo zampino sull’1-1 quando centra la traversa da pochi metri causando l’autogol di Granata. Meriterebbe la rete, ma come contro l’Empoli, è la sfortuna a negargliela. Arriverà sicuramente anche il suo momento.

Sadiq 10: “Sadiq? E’ forte“. Parola di Alberto De Rossi. E se lo dice lui che di giovani e attaccanti ne ha visti nella sua lunga esperienza nella Primavera romanista c’è da credergli. Un esordio da fenomeno il suo condito da quattro gol uno più bello dell’altro che confermano le sue enormi qualità. Inizia il festival del gol al 20esimo quando si libera di due uomini e scarica un sinistro a giro che vale il 2-1. Si ripete al 70esimo dov’è bravo e caparbio a battere Gionta. E’ fenomenale, invece, al minuto 78′ con un gol “alla Florenzi”: un destro da 45 metri che sorprende il portiere del Napoli e si deposita in fondo al sacco chiudendo, se ancora ce ne fosse bisogno, il match. Esagera dopo qualche giro di orologio calando il poker dopo aver saltato difensore e portiere avversario. Se ne parlava un gran bene di questo giocatore e forse i soldi promessi allo Spezia (circa 1 milione e mezzo per il riscatto a fine stagione) non sono così “troppi”.

Alberto De Rossi 6.5: Partita quasi perfetta quella dei suoi. Qualche disattenzione difensiva nel finale che dovrà studiare e far rivedere ai suoi ragazzi per non farli ripetere su campi anche più “pesanti”. Convince ancora il nuovo modulo 4-3-1-2.

NAPOLI (4-3-3): Gionta 4; Palumbo 4, Granata 4, Luperto 4 (62′ Spavone 5), D’Ignazio 5 (22′ Schiavi 6); De Simone 5, Otranto 4.5, De Simone F. 5; Procida 5, Negro 4.5 Carcatella 5 (68′ Luise 6). All.: Saurini 4.5.

Top