GAZZETTA GIALLOROSSA Comproprietà risolte, ora tocca ai prestiti: 16 romanisti dal futuro incerto

Walter Sabatini
Walter Sabatini

Ingaggi alti, valore di mercato da decifrare e talenti pronti ad esplodere ma ancora in fase di maturazione definitiva. La fucina di talenti usciti dal vivaio della Roma negli ultimi anni porta in dote a Walter Sabatini un prestigioso mazzo di carte da giocare. La risoluzione (o il rinnovo) delle dodici comproprietà ha permesso al direttore sportivo giallorosso di trovare quei 6 milioni necessari per l’acquisto della prima metà di Radja Nainggolan, tassello imprescindibile nel centrocampo di Rudi Garcia. Resta ancora un grande lavoro da fare per Sabatini con i tanti giocatori sotto contratto che quest’anno hanno girato l’Italia e l’Europa: infatti sono 16 i calciatori a cui la Roma è chiamata a trovare una sistemazione. I giallorossi hanno contro-riscattato Viviani dal Latina e D’Alessandro dal Cesena ottenendo rispettivamente un saldo positivo di 400 mila e 300 mila euro. Lo stesso D’Alessandro verrà presto girato definitivamente all’Atalanta per una cifra vicina ai 3 milioni. Oltre a Viviani, per gli USA con Garcia dovrebbero partire anche Verre e Pettinari che verranno utilizzati e valutati sopperendo alle assenze di De Rossi, Pjanic, Gervinho (che saranno in vacanza dopo i Mondiali) e Strootman, in recupero dall’infortunio.

Nella lista dei 16 ci sono alcuni soliti nomi illustri accompagnati da tanti giovani. Principalmente sono quattro o cinque quelli che “rischiano” di attraversare l’Oceano per la tournée a stelle e strisce. Le assenze di Maicon e Torosidis dovrebbero far propendere Garcia ad utilizzare Golubovic, esterno destro classe ’94, prelevato a gennaio dall’Ofk Belgrado per 1 milione e poco utilizzato nel prestito a Novara. Dalle condizioni di Balzaretti e Dodò, e da possibili offerte di mercato, dipenderà il futuro di Josè Angel che la Real Sociedad non ha voluto riscattare per 3 milioni. L’ingaggio più pesante è rappresentato sempre da Marco Borriello: 5 milioni lordi sono un macigno sulle casse della Roma. Per Marquinho si attende l’esito della trattativa Iturbe: anche se l’argentino non finisse alla Roma, il Verona potrebbe avanzare un’offerta ai giallorossi.

Dando uno sguardo alle neo-promosse, Sabatini potrebbe cercare di piazzare qualche giocatore tra Cesena e Empoli: nonostante la retrocessione con l’Ajaccio, Junior Tallo ha vissuto un’ottima stagione con otto reti segnate in Ligue 1. Stesso discorso per Gianluca Curci, uno dei pochi a salvarsi nel Bologna (media voto pari a 6,05), e Alessandro Crescenzi, che cerca il rilancio dopo una stagione a metà tra Ajaccio e Novara.

Dagli “esperti di prestiti” si passa poi ai talenti che hanno reso grande negli ultimi anni la Primavera romanista. I tre più richiesti sono Giammario PiscitellaMatteo Ricci Marco Frediani. Mentre il primo quest’anno è stato bersagliato dagli infortuni, gli altri due hanno vissuto un’ottima annata rispettivamente a Grosseto e L’Aquila. Gli abruzzesi hanno centrato anche i playoff grazie anche alle ottime prestazioni di Frediani, autore anche di quattro gol e due assist. Per lui, M.Ricci e Amato Ciciretti probabile salto di categoria date le parecchie richieste dalle squadre di B. Tutto da definire il futuro di altri ragazzi: Sabatini e i procuratori cercheranno una sistemazione definitiva per Mladen (retrocesso con i portoghesi dell’Olhanense), Frascatore (poco utilizzato e finito in Lega Pro con la Reggina) e Scardina (passato in D con il Poggibonsi). Probabile prestito infine per il portiere lituano Svedkauskas, alla ricerca di spazio per dimostrare le sue ottime qualità.

Daniele Luciani

Top