CONFERENZA STAMPA ROMA-PARMA Garcia: “A volte le rimonte miracolose avvengono. Dobbiamo crederci e provarci fino alla fine”

Florenzi

L’allenatore della Roma Rudi Garcia ha parlato nella conferenza stampa al termine della gara vinta 4-2 sul Parma, quinta vittoria consecutiva dei giallorossi. Queste le parole del tecnico romanista:

Ottima partita stasera, la Roma ha iniziato la partita con grande ritmo. Ci crede nel miracolo della rimonta alla Juve?

“C’è uno scontro diretto da giocare e dei miracoli già sono successi. A volte accadono. Stasera però avevamo l’opportunità di guadagnare punti recuperando questa partita e l’importante è stato riuscirci. Una bella vittoria, facendo spettacolo per i nostri tifosi. Ora fino alla fine cercheremo di vincerle tutte e poi vedremo dove saremo”.

Un’altra grande prestazione per Taddei che ha anche segnato il gol del 4-1.

“Sono contento per Rodrigo, è un ragazzo esemplare, si allena tutti i giorni al massimo. E’ un giocatore di qualità ma non manca mai di aiutare i compagni con tanti palloni recuperati e grande pressing sull’avversario. Sono davvero contentissimo di lui”.

Sul piano psicologico, non crede che la Juventus abbia tutto da perdere?

“Sicuramente, tutto è ancora aperto. L’unica cosa certa è che saremo primi, secondi o terzi fino alla fine della stagione quindi già un buon risultato per noi”.

Stava per entrare Romagnoli, poi invece dopo il quarto gol ha fatto il suo ingresso Ljajic. Come lo ha visto?

“E’ entrato molto bene in partita, con personalità. Ha provato alcune giocate per aiutare la squadra e soprattutto ha rincorso l’avversario. Si allena tutta la settimana con grande impegno ed è questo che mi piace”.

Diciassette giocatori in rete. Chi sarà il diciottesimo?

“Questa è una bella cosa, la squadra gioca sempre per vincere e tutti danno sempre il 100%. Oggi ha segnato Rodrigo e siamo felicissimi. Mi dispiace per Mattia Destro, mi piace che lui sia in doppia cifra ma stasera è stato davvero sfortunato colpendo prima il palo e poi la traversa. Alla fine l’importante è che la squadra vinca giocando bene, non importa chi segna”.

Guardando il calendario, la Juve sembra avere partite più facili della Roma. Donadoni però ha detto che la Roma sta meglio.

“Non esiste un calendario facile, le partite possono essere commentate solo dopo averle giocate. Di sicuro la Juventus avrà anche l’impegno infrasettimanale dell’Europa League e questo peserà. Noi ci possiamo credere ancora, abbiamo recuperato sei punti e lotteremo fino alla fine”.

La Roma di Eriksson rimontò tanti punti alla Juventus. Questa Roma può ripetere davvero quell’impresa mancata con il Lecce?

“Penso che a volte la storia si ripete, magari cambiando il finale. Questi sono momenti fantastici per noi allenatori e per i giocatori. Viviamo emozioni collettive che solo il calcio può dare e a volte sono poche in una carriera. Vedremo, per il momento conta solo recuperare bene per il Cagliari e vincere domenica”.

Pensa davvero che Livorno, Atalanta, Sassuolo e Bologna possano togliere punti alla Juventus?

“Vedremo, ogni partita ha una sua storia, un suo scorrere degli eventi. Noi abbiamo l’obbligo di crederci fin quando la matematica non ci dà per sconfitti”.

Redazione GazzettaGialloRossa.it

Top