CORRIEREDELLOSPORT.IT L’Inter ferma la Roma. Pugni e rigori negati

De Rossi

ROMA – L’Inter ferma la Roma all’Olimpico nell’anticipo della 26ª giornata: finisce 0-0. Giallorossi opachi soprattutto nel primo tempo, meglio nella ripresa con l’ingresso in campo di Pjanic. Ma non basta. Domani la Juve, impegnata sul campo del Milan, ha la possibilità di allungare ancora in testa. Chance anche per il Napoli che può accorciare sul secondo posto.

MEGLIO L’INTER – L’Inters cende in campo molto più determinata e concentrata della Roma. Nei primi venti minuti sono i nerazzurri ad imporre il proprio gioco. I giallorossi provano ad essere pericolosi in contropiede, ma sono troppe le imprecisioni dalla metà campo in su. Manovra meglio la squadra di Mazzarri, ma la mira lì davanti non è quella dei giorni migliori. L’Inter protesta per un fallo in area di Benatia su Icardi, Bergonzi lascia correre. Garcia prova a scuotere i suoi. Torosidis pennella per Nainggolan, il centrocampista spizza di testa e Destro segna con la collaborazione di Handanovic: l’arbitro però annulla per fuorigioco dell’attaccante. Al termine del primo tempo Sky mostra le immagini di un pugno in mischia di De Rossi a Icardi

POCHE OCCASIONI – La ripresa inizia con una Roma un po’ più intraprendente. Garcia si rende conto che serve qualità sulla trequarti e fa entrare Pjanic al posto di Ljajic. Mazzarri risponde chiamando in panchina Alvarez e mettendo in campo Hernanes, reduce da un infortunio e per questo inizialmente in panchina. La Roma protesta con l’arbitro per un atterramento in area di Destro da parte di Samuel: anche qui l’arbitro decide di non intervenire. Al 75′ la migliore occasione per i giallorossi: Nainggolan smarca Pjanic in area, il suo destro trova un grande Handanovic. Altro pugno in mischia: stavolta lo rifila Juan Jesus a Romagnoli. Ancora cambi: Botta per Icardi da una parte, Bastos per Destro dall’altra. Poi entrano anche Zanetti e Florenzi. Cambia poco. Il risultato non si sblocca: all’Olimpico finisce 0-0.

Fonte: Corrieredellosport.it

Top