PRIMAVERA ROMA-ENVIGADO Alle 15 la terza sfida: per gli ottavi è quasi una “Missione impossibile”

Roma Primavera

Terza e ultima gara del girone per la Roma Primavera impegnata nel Torneo di Viareggio: i giallorossi affronteranno i colombiano dell’Envigado e dovranno cercare di sconfiggerli per poter sperare di superare la fase eliminatoria e accedere agli ottavi di finale. Sperare, perché oltre alla propria vittoria sui sudamericani che sono a punteggio pieno, ai ragazzi di De Rossi servirà anche il successo del Benfica sul Livorno nell’altra gara del girone 3 per poi riuscire a sopravanzare i portoghesi nella differenza reti (al momento -1 per entrambe. In caso di parità nella differenza reti si guarderanno i soli gol fatti e la Roma ne ha due in più). Una serie di incroci difficili per una qualificazione resa quasi impossibile dai tremendi venti minuti iniziali della sfida di mercoledì contro il Livorno, capace di segnare tre gol ad una Roma svagata e deconcentrata. Le reti di Ferri e Capradossi avevano riacceso la speranza giallorossa ma alla fine la rimonta non si è completata. Dei nuovi acquisti di gennaio forse oggi sarà possibile vedere in campo almeno uno tra Vestenicky e Berisha, mentre potrebbe essere concesso un po’ di riposo almeno inizialmente a Tibolla, arrivato e subito titolare tre gare su tre da sabato scorso. Sulla sinistra potrebbe ricomporsi l’asse Marin-Radonjic che nel primo tempo contro il Benfica si era ben comportato.

Questa la probabile formazione scelta da De Rossi che alle 15 affronterà i colombiano dell’Envigado:

Roma (4-3-3): Proietti Gaffi, Balasa, Somma, Capradossi, Marin; Pellegrini, Battaglia, Tibolla; Di Mariano, Ferri, Radonjic. A disp.: Zonfrilli, Marchegiani, Calabresi, Boldor, Sammartino, Adamo, Cedric, Verde, Berisha, Vestenicky, Trani.

Daniele Luciani

Top