AS ROMA Garcia: “Il Pallone d’Oro della Roma? C’è un premio per ognuno di loro”

Rudi Garcia

Direttamente da Zurigo, dove dalle 19 di questa sera partirà la cerimonia di consegna del Pallone d’Oro 2013, il tecnico della Roma Rudi Garcia è intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti, parlando della consegna del trofeo e commentando la bella stagione fin qui disputata dalla sua squadra:

“Ribery ha vinto tutto però c’è anche Messi che ha vinto 4 volte il pallone d’oro. Chi vincerà sarà sicuramente un gran giocatore”.

Klopp, Ferguson: quale il migliore allenatore?

“Sono tutti bravi, grandi allenatori. Loro o hanno allenato o allenano grandi squadre. E’ un piacere di essere qui e vedere tanta gente del calcio mondiale”.

Il gol di Alessandro Florenzi candidato al miglior gol dell’anno?

“Sono d’accordo”.

Pallone d’oro ad un giocatore della Roma?

“Per i miei giocatori c’è un pallone d’oro per ciascuno, data la grande stagione. Non dobbiamo mollare, siamo tutti concentrati per il Livorno”.

Non mollare significa pensare allo scudetto?

“Dobbiamo fare il nostro, vincere e fare più punti possibili. Poi vedremo cosa fanno la Juventus e gli altri: i bianconeri sono più forti, sono a 8 punti, ma rimangono molte partite”.

La Roma ha un limite?

“44 punti nel girone d’andata è un record per la Roma. Vuol dire che abbiamo fatto bene e dobbiamo continuare così”.

Si aspettava che Nainggolan si inserisse così?

“L’ho detto ieri, sembra che abbia fatto anche la preparazione con noi. E’ un giocatore di grande livello, con molto talento. Per questo non sono sorpreso del suo inserimento nella squadra. Giochiamo palla a terra, con molto movimento e lui sa fare tutto, è molto tecnico, sa rubare palloni: veramente un buon acquisto per noi”.

Merito di aver ridato fiducia anche a Balzaretti. E’ preoccupato?

“E’ vero che Federico ha iniziato molto bene la stagione, ora è infortunato anche se va molto meglio. Dobbiamo aspettare se tornerà velocemnente al 100%, questo è quello che ci aspettiamo. Se non sta bene, però, forse dobbiamo pensare a prendere un terzino sinistro. Dodò è molto bravo, ho totale fiducia in questo ragazzo che cresce enormemente ma se si infortunasse sarebbe molto più difficile per noi. Abbiamo l’obiettivo di raggiungere un posto in Coppa per l’anno prossimo e dovremo prevenire ma abbiamo ancora tre settimane”.

Fonte: Sky Sport

Top