CORRIERE DELLO SPORT Roma, notte tra whisky e churrasco

Pallotta a Roma Store

(G. D’Ubaldo) – Una notte di gioia e ore piccole, per festeggiare la Roma dei record. Questa volta lo staff dirgenziale da una parte e i giocatori da un’altra. In linea d’aria a un paio di chilometri di distanza, vicinissimi all’Olimpico, teatro dell’ultima impresa della capolista. La vittoria sul Napoli e lo storico record di successi dall’inizio del campionato, hanno fatto crescere l’entusiasmo, la voglia di crederci.

NUDI  – Al fischio finale di Orsato i giocatori si sono abbracciati, poi tutti insieme e tenendosi per mano sono corsi sotto la Curva Sud. De Rossi e Florenzi sono tornati negli spogliatoi praticamente nudi: coperti solo dagli slip, dopo aver lasciato tutti gli altri indumenti ai tifosi. Poco dopo sono arrivati anche Pallotta e Zanzi, accompagnati da Fenucci e Tempestilli. Il presidente ha stretto la mano a tutti, mentre i giocatori intonavano cori da stadio. Esultanza contenuta da parte di Garcia. Pochi giocatori sono tornati a Trigoria con il pullman, tra questi Burdisso e Taddei. Hanno trovato duecento tifosi davanti al cancello del centro sportivo pronti a festeggiarli nel buio di Trigoria.  La serata è proseguita a cena. Pallotta e i dirigenti hanno scelto Met, il ristorante a Ponte Milvio che quest’anno è diventato un portafortuna. (…)

PASTA E PIZZA – James Pallotta è arrivato con Italo Zanzi, Mauro Baldissoni e l’inseparabile Alex Zecca, mentre Claudio Fenucci e altri dirigenti si sono sistemati in un tavolo accanto. Il direttore generale è arrivato al ristorante abbastanza provato. Sente molto le partite. E’ andato per anni in tribuna Tevere con il padre e ancora oggi acquista l’abbonamento per quel settore. Il presidente americano della Roma ha una abitudine consolidata: si fa servire un bicchiere di scotch whisky prima di cena. Poi lui e i suoi ospiti abbondano come sempre in carboidrati: spaghetti cacio e pepe e amatriciana, ma anche pizza. La serata è finita dopo un brindisi all’una e mezza. Pallotta è superstizioso e non cambierà ristorante fino a quando i risultati saranno questi e la Roma sarà prima in classifica. Il presidente aveva invitato al suo tavolo anche Maradona, che però ha preferito tornare in albergo. (…)  

SOLO CARNE – Molti dei giocatori hanno scelto un ristorante brasiliano ai Parioli, il Carioca, in via Luciani. Cena (abbondante) a base di Churrasco, con il festeggiatissimo Miralem Pjanic preso di mira da tifosi e camerieri per la preziosa foto ricordo. Con il match winner della partita contro il Napoli c’erano Castan (accompagnato dalla moglie), Dodò, Marquinho, Florenzi e Benatia, che aveva invitato alcuni amici. (…)

DA SOLO – Francesco Totti, di cattivo umore per l’infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo nel primo tempo, ha preferito andare a cena con la moglie Ilary in un ristorante nei pressi di piazza Fiume. Trascorrerà i tre giorni di riposo concessi da Garcia in un sito termale in Toscana, poi farà gli accertamenti per l’infortunio. Spera di tornare in campo il prima possibile.

Top