ROMA-BOLOGNA 5-0 Gervinho show, Roma perfetta: primato e 6 su 6!

Totti Gervinho

La Roma torna in testa al campionato, ottiene la sesta vittoria consecutiva e ancora una volta mantiene la porta imbattuta. I giallorossi liquidano il Bologna già nel primo tempo andando a segno prima con Florenzi, poi con Gervinho ed infine con Benatia. Nella ripresa è ancora l’ivoriano a siglare il poker con un goal fantastico, poi Ljajic realizza il 5-0 finale.

PRIMO TEMPO – Formazione della vigilia confermata per la Roma: tridente con Florenzi, Totti e Gervinho; in difesa Torosidis sostituisce Maicon. Pioli recupera in extremis Diamanti e ripropone Cristaldo e Laxalt. I giallorossi entrano in campo con la voglia di primato e alla prima occasione passano in vantaggio: punizione potente di Pjanic, Curci non trattiene e Florenzi di testa si avventa sulla respinta firmando l’1-0. Roma vicina al raddoppio due minuti dopo con Balzaretti imbeccato da Totti, ma il tiro dell’esterno lambisce il palo. Al 17′ arriva il due a zero: angolo per il Bologna, contropiede magistrale orchestraro da Totti e Gervinho con l’ivoriano che supera un difensore e la spara sul primo palo. E’ una Roma devastante: al 26′ su angolo battuto da Totti arriva Benatia che con il piattone sigla il terzo goal. Al 36′ sinistro pericoloso di Diamanti, ma i giallorossi in difesa serrano le linee e come possono tentano l’affondo lanciando il velocissimo Gervinho. La prima frazione si chiude dunque con la Roma in vantaggio di tre reti.

SECONDO TEMPO – Pioli cambia subito: fuori Perez, dentro Christodoulopoulos. Prima azione di De Rossi che tenta un cucchiaio, blocca Curci. Al 5′ della ripresa si scatena un forte temporale, ma il terreno dell’Olimpico regge abbastanza bene ed il neo entrato Christodoulopoulos tenta di sorprendere De Sanctis da 30 metri. Al 61′ si invola di nuovo Gervinho, spacca in due la difesa del Bologna e con il destro a giro realizza il poker. Doppio cambio al 63′: gli emiliani sostituiscono Pazienza con Khrin, Garcia invece regala minuti a Ljajic e la standing ovation a Gervinho. Fuori anche Strootman, dentro Taddei al 66′, mentre al 78′ Bianchi e Borriello rilevano Diamanti e Florenzi. All’80’ Borriello elude il fuorigioco e fa partire un siluro col sinistro che dà l’illusione del gol. La quinta rete porta la firma di Adem Ljajic che da pochi passi batte Curci con un tocco sotto che accarezza la traversa e si infila alle spalle del portiene emiliano. Altra opportunità nel finale per Totti che non riesce a festeggiare con il goal il suo trentasettesimo compleanno.

Ivo Mauro

Top