GAZZETTA DELLO SPORT.IT Cio: Bach nuovo presidente, prende il posto di Rogge: “Comincia una nuova era”

Cerchi Olimpici

(Gianni Merlo) – Thomas Bach, che avrà presto 60 anni, campione olimpico di fioretto nel 1976 a Montreal e avvocato, oltre che presidente del comitato olimpico tedesco e vicepresidente finora del Cio, è stato eletto, sarà il nono presidente della famiglia olimpica. Scontata la sua elezione, arrivata al secondo turno di voti, dopo che al primo turno sono stati chiamati al ballottaggio per non essere eliminati Ser Miang Ng e Wu. La scelta di Bach era ormai chiara dopo la designazione di Tokyo come città organizzatrice delle Olimpiadi del 2020 e il reinserimento della lotta nel programma olimpico. Il pacchetto di voti gestito dallo sceicco Al Sabah e dallo stesso Bach era una garanzia di successo. L’annuncio ufficiale è stato dato da Jacques Rogge alle 12.42 locali, le 17.42 in Italia. Quindi ora si apre una nuova era per il Cio, che dovrà affrontare non poche sfide. Bach ha detto subito: “ Grazie in tutte le lingue, voglio ringraziare dal profondo del cuore i miei colleghi che mi hanno scelto e ringrazio anche i miei colleghi che sono stati con me nella corse. Il motto sarà unità nella diversità. Cercherò di lavorare con tutti e dialogherò con tutti. La mia porta, il mio cuore è aperto per tutti. Caro Jacques ti ringrazio per il lavoro che hai fatto e che mi ha aiutato. Nel 1976 ho vinto l’oro olimpico nel fioretto ed è un gran ricordo. Questa elezione mi ricorda la finale dei Mondiali 1977 quando abbiamo vinto dopo una finale drammatica. Ora cominciamo a lavorare in armonia”.

 

Top