MERCATO ROMA Osvaldo verso Manchester. Sabatini su Strootman

Osvaldo

Cedere Osvaldo per piazzare quei colpi di mercato necessari a rivitalizzare un ambiente depresso e diviso. Per raggiungere l’obiettivo Walter Sabatini e’ deciso a fare la spola tra Olanda, Inghilterra e Italia. Il ds della Roma, che ha gia’ chiuso per Benatia (il difensore arrivera’ domani nella Capitale per le visite mediche di rito), ieri e’ stato nella terra dei tulipani e ha messo gli occhi su Kevin Strootman, 23enne perno del Psv Eindhoven, e non ha perso di vista i giovani gioielli dell‘Ajax, Alderweireld ed Eriksen.

Per arrivare a Strootman, pero’, Sabatini dovra’ prima far cassa con la cessione di Osvaldo. Sull’attaccante si e’ mosso il Manchester City tanto che nella giornata di oggi il ds e’ stato in Inghilterra proprio per trattare la cessione dell’italo-argentino ed e’ rientrato in serata a Milano per gli ultimi dettagli che potrebbero portare alla fumata bianca. Con l’addio di Osvaldo si apriranno quindi le porte di Trigoria a Gilardino (chiuse invece per Jose’ Angel che restera’ alla Real Sociedad per un’altra stagione), mentre sempre in Inghilterra appare piu’ difficile la pista che porta a Nani.

Ancor piu’ complicata la situazione di De Rossi anche se per il ‘Daily Mirror’ sarebbe pronta un’offerta da parte del Chelsea da 10 milioni di sterline. ”De Rossi ai Blues? Non lo so – ha poi spiegato l’agente di Mourinho e Nani, Jorge Mendes, ai microfoni di Radio Mana’ Sport – il giocatore piace tantissimo a Mourinho, poi se lui va al Chelsea francamente non lo so. E’ un bravo calciatore di cui tutto il mondo parla”. Nessuna preclusione poi a un trasferimento di Nani nella Capitale: ”Se andra’ alla Roma? Perche’ no? La Serie A e’ un campionato importante e Roma e’ una bella citta’. Si parla sempre di una sua cessione, ma tutti gli anni alla fine rimane”. Stavolta pero’, dopo l’addio di Ferguson, la partenza sembra piu’ di un’ipotesi: ”E’ possibile che vada via. Al momento non c’e’ nulla di concreto, le acque sono calme”.

C’e’ ancora maretta invece nella Capitale dopo le dichiarazioni di Antonello Venditti sull’utilizzo dell’inno (‘Roma Roma’) da parte della nuova proprieta’ americana del club (”Spero che lo tolgano, non e’ piu’ identificativo con questa Roma”). La notte scorsa infatti e’ stato esposto sotto casa del cantautore, a Trastevere, uno striscione offensivo che recitava ”Nel 2001 c’hai magnato, nel 2013 c’hai sputato. Venditti verme”. La scritta probabilmente e’ opera di alcuni tifosi amareggiati per lo sfogo del cantante, il quale ha pero’ risposto attraverso la propria pagina Facebook ufficiale: ”Chi e’ pagato tra di noi? Chi sfrutta il vostro cervello ed il vostro cuore? Questa e’ la vostra Roma? La mia e’ fatta d’amore, di cultura e di poesia. Rifletti, anonimo che scrivi… Auguri! Antonello”.

Fonte: Ansa

Top