IL MESSAGGERO Marquinhos, il primo derby da vincere

Marquinhos

(Il Messaggero) – Per prepararsi al meglio in vista della sfida di domenica, Marquinhos è stato lasciato a riposo nell’ultima partita di campionato contro il Napoli. Ma il giovanissimo brasiliano non è rimasto a casa, bensì ha scelto la curva sud,cuore del tifo romanista, per assistere al primo spezzone della gara. Un feeling, quello con il pubblico, che è cresciuto di partita in partita. E non è un caso se oggi i tifosi considerino Marcos un titolare inamovibile del reparto arretrato giallorosso. La fiducia se l’è conquistata a suon di prestazioni e di correttezza comportamentale verso un ambiente che negli ultimi due anni ne ha vissute un po’ di tutti i colori.

Le big di tutta Europa gli hanno messo gli occhi addosso per questo i dirigenti della Roma sono già al lavoro da settimane per studiare un rinnovo contrattuale che blindi il calciatore. Arrivato in punta di piedi la scorsa estate tra la diffidenza generale, Marcos si è immediatamente inserito nel gruppo di Trigoria, tant’è che all’inizio stupivano i suoi twitter così carichi di passione. Ma quella stessa passione si è vista poi sul campo, quando Zeman ha deciso di puntare forte di lui. Oggi è un titolare inamovibile, pilastro della difesa romanista, insieme al connazionale Castan.

Contro la Lazio Marcos dovrà riscattare i suoi primi due derby, in cui non fu impeccabile, soprattutto in quello di ritorno, quando un rimbalzo irregolare lo tradì nel momento del rigore concesso alla Lazio e successivamente sbagliato da Hernanes.Conquistati i tifosi, raggiunto il riscatto contrattuale, entrato nel giro della nazionale verdeoro, al giovane brasiliano non resta che vincere il suo primo derby con la maglia della Roma.

Top